Arance bio candite 🍊 

  
A grande richiesta dei miei amici….le arance candite! 🍭 Le ho “inzuppate” nel cioccolato per…non farci mancare nulla! Metti che abbiamo un calo di zuccheri!!! Ahahah 😜😜😜

  

INGREDIENTI

🍊. 4. ARANCE BIO

🍭.  ZUCCHERO ( la stessa quantitá della scorza delle arance dopo cotte, es: 320 g. di scorza di arance e 320 g. di Zucchero

🍊 ACQUA per bollire le bucce

  

Lavate molto bene le arance. Con un coltello o con l’apposito taglia-arance sbucciatele, facendo attenzione a non tagliare anche la polpa.

 
Tagliatele a striscioline cercando di eliminare le parti rovinate.

   La preparazione e in tre parti : Riempite una casseruola con l’acqua e quando bolle, versate le scorze. Fatele bollire 5 minuti e poi scolatele, ripetete questa operazione altre due volte. Questo serve per eliminare l’amarognolo.
  

A questo punto fate raffreddare le scorzette.

  
Pesate le scorze di arancia e…..

  
…… aggiungete lo zucchero. A questo punto, cuociamo a fuoco dolce per circa 30 minuti.

  
Inizialmente lo zucchero si scioglierá poi continuando a girare delicatamente con un mestolo, il nostro composto incomincerà ad indurirsi e a staccarsi.

   
Nel frattempo preparate della carta da forno con dello zucchero sparso, questo mi servirà per… 

 
… versarci sopra le nostre arance candite.

  
Allargatele, facendo attenzione perché sono caldissime, aiutatevi con una forchetta ( per non dire ustionanti 😳) e lasciatele raffreddare prima di staccarle. 

  
Ora, togliete lo zucchero in accesso, ( io conservo l’ultima acqua di bollitura e ci aggiungo lo zucchero in eccedenza, lo conservo in bicchieri di carta che metto in freezer. Uso questa acqua per fare la torta all’acqua  e altre bontá!)

  

Conservo le scorzette in un barattolo a chiusura ermetica aggiungendo un cucchiaio di zucchero.

  
Se volete sorprendere i vostri amici, servitele dopo averle “immerse” nel cioccolato!! Sono una dolce delizia!

  
Da leccarsi le …dita! 😋😋

️Cinzia

Zenzero caramellato 🍡

  

Questa è una ricetta semplice, potete farla in casa in poche ore. Basta avere un pelapatate, una  bilancia, una casseruola e naturalmente dello zenzero fresco e  zucchero.

  
L’ideale è conservarli in barattoli di vetro a chiusura ermetica, in modo che l’umidità non lo danneggi. Lo  zenzero  ha un gusto piccante e intenso,che ricorda il limone e il legno. È perfetto per decorare i nostri dolci, come caramella,o per usare da dolcificante in una tazza di bollente o cioccolata in tazza.

  

Zenzero fresco, acqua e zucchero, questi sono i tre ingredienti per prepararlo.

Lo zenzero candito, vanta proprietà digestive, toniche, stimolanti ed è ottimo anche per alleviare la nausea. Serve inoltre ad alleviare la tosse, é un valido calmante. È importante peró ricordare che lo zenzero candito, per la sua ricetta, é molto dolce e ha un apporto calorico, circa 300 calorie per 100 grammi di prodotto.

 
Con un pelapatate sbucciate lo zenzero fresco e lavatelo bene per eliminare ogni residuo della buccia. Asciugatelo bene e tagliatelo a fettine sottili. Mettete ora lo zenzero in una pentola a pressione con l’acqua e fate cuocere 15 minuti.( dal fischio calcolate i 15 minuti di cottura)

  

Scolateli e conservate il liquido di cottura. ( io lo conservo in piccoli bicchierini di carta in freezer) Lo zenzero risulterá morbido.

  

Pesatelo e mettete la stessa quantitá di zucchero ( io ne ho messo un 20 grammi in piú perché..mi é caduto dentro!😉 ed é venuto piú solido ) e trasferite il tutto in una casseruola. Fate cuocere per 30 minuti  circa a fuoco dolce rigirando con un cucchiai ogni tanto, fino a quando lo zenzero risulterá meno sciropposo.

  
Trasferite su un foglio di carta da forno e cospargetelo abbondantemente con zucchero semolato.

  

Scuotete la carta da forno e cospargete con altro zucchero in modo da avvolgere le fettine di zenzero candito. Lasciate asciugare e conservate in un barattolo di vetro a chiusura ermetica.

  
Il vostro zenzero caramellato é pronto!! 🍡

  

Tenetene sempre qualche caramellina con voi, in queste fredde giornate invernali. 🏡

  
🍡 Cinzia

Peperoni in agrodolce -Ricette conserve-

Una ricetta “estiva” da gustare in “inverno” con carne alla brace, sulla pizza, con verdure bollite oppure come antipasto…. I peperoni in agrodolce sono molto apprezzati da tutti.  Ho fatto due tipi di peperoni, dolci  😊 e piccanti 😳 ma entrambi con gli stessi ingredienti, a voi la scelta!! 

 Dolci….

 
.. piccanti 

INGREDIENTI 

😊. 1 kg. di PEPERONI puliti. ( dolci oppure piccanti) 

😊. 300 ml. di ACETO BIANCO

😊. 40 g. di SALE FINO

😊. 100 g. di ZUCCHERO

😊. 1 BICCHIERE PICCOLO di OLIO di SEMI

  

Lavate e tagliate a fettine i peperoni, metteteli in una ciotola capiente con tutti gli ingredienti, mescolare spesso per circa 6 ore 

 
…. poi scolare e metterli in uno scolapasta con un peso sopra per tutta la notte. 

 
Ora mettete i filetti di peperoni nei vasetti precedentemente sterilizzati, coprite con olio di semi (io metto dei grani di pepe nero e dell’olio aromatizzato all’aglio) e il giorno dopo rimbocco il vasetto con altro olio se necessario.

  

  

Chiudo i vasetti e li conservo in dispensa per circa un anno…..se non finiscono prima 😉😉😉 ahahah

  

 
Buon Appetito

😀 Cinzia

Ciambella di ricotta e cacao

  
Volete una fetta di dolce per colazione… per merenda oppure per “coccolare”  qualcuno?  Ecco una ricetta semplice e veloce😋😋😋

  

INGREDIENTI :

🐣.  3 UOVA INTERE

🐝. 200/220 g. di ZUCCHERO

🌝. 200 g. di FARINA OO

🌝. 50 g. di FECOLA di patate

🌞. 1. LIMONE ( buccia gialla grattugiata )

🌝. 1 BUSTINA DI LIEVITO per dolci

☀️. 250 di RICOTTA

⭐️. Mezzo bicchiere di latte

⭐️. 2/3 cucchiai di CACAO AMARO

🌾. Un pizzico di sale fino

 🌝. 30 g. di olio di girasole ( mais, semi vari )
   

Imburrate bene ed infarinate uno stampo poe ciambelle con il buco.

In una terrina, mettete le uova con lo zucchero ed iniziata ad amalgamare il composto. Unite la farina setacciata, il lievito e la ricotta continuando ad incorporare bene, l’olio, la buccia del limone è un pizzico di sale. Ora mettete il cacao nel latte ( io faccio questa operazione nel bicchiere) e con  l’aiuto di un cucchiaino giro velocemente formando una crema di cioccolato.

  

 

Versate il composto “bianco” nello stampo imburrato e infarinato e ora il cacao stemperato con il latte. Con uno stuzzicadenti formate dei cerchi irregolari con il cacao versato sulla “crema bianca” formando delle spirali (cerchi ).  

 
Infornate a 180 gradi per 35/40 minuti. Fate la prova coltello per vedere la cottura.inserite la lama e se quando esce rimane pulita….è cotto!!!

  

 Buon appetito 🌝

Cinzia


Marmellata di pesche del “re”

  
Enrico VIII, aveva il pallino delle marmellate e pare che  tutte le future mogli ( ne sposó ben sei) portassero in dote le confetture!! 😆 Caterina, una delle mogli si esercitava durante il fidanzamento a preparare marmellate di  🍑 pesche,susine,albicocche,ciliegie,amarene,fragole e pere!

  
INGREDIENTI

– 1 chilo di pesche ( solo polpa )🍑🍑🍑

-700 g. di zucchero di canna

-mezzo limone spremuto🍋

-una bacca di vaniglia o zenzero

Le marmellate si preparano facendo bollire, e cuocere logicamente, insieme una certa quantità di zucchero e frutta per un pó di tempo con l’eventuale aggiunta di limone (succo).

Procedimento 

Lavare accuratamente le pesche e asciugarle bene. Tagliarle a pezzetti e metterle in una pentola capiente.

   

 A questo punto aggiungiamo lo zucchero e i semi della vaniglia e mescoliamo bene🍑🍑🍑.

  Ora aggiungiamo il succo del limone. Quando comincerá a bollire,fate cuocere per circa mezz’ora continuando a mescolare. 

  Una volta pronta frullate con il mini-pimer lasciando anche dei pezzetti di pesca.

  Versate la marmellata nei vasetti precedentemente sterilizzati ancora calda e capovolgeteli.  Questo passaggio serve per creare il sottovuoto.Trascorsi 5/10 minuti, rigirateli e fateli bollire in una pentola coperti d’acqua per sterilizzarli ( io uso uno straccio per evitare che si rompano). 

Dal bollore fateli “sterilizzare” per circa mezz’ora. 

 Metodi di conservazione ( con lo zucchero ) : gli zuccheri hanno propprietà conservanti SOLO se presenti nelle preparazioni in una percentuale superiore al 70%. È’ una tecnica valida soprattutto se abbinata al calore.

Conservare in luogo fresco e asciutto. Se il barattolo é chiuso si conservano circa 2 anni, mentre una volte aperte una settimana circa in frigo.😃😃😃  

Buona da gustare a colazione e sana per le colazioni e merende per i vostri bambini 😉

Cinzia

Treccia dolce – Buona Pasqua

Per augurarvi una BUONA PASQUA vi lascio questa ricetta un pò lunghina da preparare, ma veramente deliziosa: la treccia dolce di Pasqua!

12874190_10209107000295046_536950126_o

12887265_10209106997574978_222570381_o

 

Ingredienti 5-6 focacce

  • 1 kg e 400 grammi di farina Manitoba o farina 00
  • 200 gr di burro
  • 400 gr di zucchero
  • 2 panetti di lievito di birra oppure 2 bustine di lievito secco di birra
  • 6 uova e 1 tuorlo (tenere l’albume per spennellare)
  • il succo di 1 arancia grande 
  • la buccia di 1 limone non trattato
  • liquore all’arancia o amaretto (2 cucchiai)
  • mandorle, zucchero in granella e uvetta o cioccolato q.b.
  • 1 bicchieri di latte 
  • 1 bicchiere di acqua

Procedimento

FASE 1

creare un lievitino con acqua,latte, lievito e 1 uovo (tolto dal totale) e un pò di zucchero

far lievitare per 2 ore

FASE 2

Aggiungere al lievitino TUTTI gli ingredienti: ora creare l’impasto che deve essere molto morbido, non appiccicoso, ma compatto. Dividete l’impasto in più terrine e aggiungete (a vostro piacere) uvetta o cioccolato o canditi. Lasciare lievitare tutta la notte.

12899396_10209106987774733_675968049_o

FASE 3

La mattina dopo sarà raddoppiato il volume del vostro impasto.

Dare la forma a treccia e mettere su teglie e carta forno. Spennellare la superficie con l’albume rimasto e decorare con mandorle e granella di zucchero. Lasciare lievitare per altre 4-5 ore.

FASE 4

Accendere il forno a 140 gradi (oppure il minimo del vostro forno) e lasciarlo scaldare per almeno un quarto d’ora.

12822940_10209106996614954_1987847964_o

A questo punto infornare per almeno 40 minuti. Naturalmente la cottura dipende dal vostro forno. Dopo 40 minuti controllate. Devono essere belle dorate (ma non molto scure). Ricordiamoci che è un dolce molto soffice (tipo Colomba).

Ora non rimane che mettere lo zucchero a velo e ,se volete, impacchettarle con …amore!

IMG_3845

Da tutto lo Staff di Una Romagnola in Cucina…. BUONA PASQUA!!!!

 

Budini Light

IMG_3711

Avete voglia di un dolcetto semplice, ma non troppo calorico?! Eccovi i budini alla vaniglia e cioccolato senza farina!

Ingredienti:

  • 1/2 litro di latte scremato (ma potete usare quello che volete)
  • 2 tuorli
  • 3 cucchiai di zucchero bianco (oppure 4 cucchiai di sciroppo d’agave)
  • 4 fogli di colla di pesce o gelatina in fogli
  • per la versione bianca: una fialetta di vaniglia oppure la bacca di una vaniglia oppure due bustine di vanillina
  • per la versione marrone: 1 cucchiaio colmo di cacao in polvere

Procedimento: 

Mettere la colla di pesce o gelatina in fogli in una ciotola con l’acqua FREDDA

IMG_3706

In un pentolino sbattete i tuorli con lo zucchero e la vaniglia. Poi aggiungere il latte

IMG_3705

Far arrivare il latte ad ebollizione e toglierlo dal fuoco

NB: se volete la variante al cioccolato, aggiungere il cacao ora, settacciando

IMG_3708

Ora togliere la colla di pesce dall’acqua,strizzarla e metterla nel pentolino tolto dal fuoco. Mischiare bene e mettere il composto bollente dei pirottini o negli stampini

Lasciar raffreddare i budini. Una volta tiepidi o freddi metterli in frigo per almeno due ore.

Servire freddi!

Buon appetito,

Cinzia