Portafogli di carne di Magalì

AA

Alcuni anni fa una mia dolcissima amica della Provenza mi regalò un simpaticissimo portafoglio “imbottito” di meraviglie provenzali ed io l’ho omaggiata dedicandole questi “portafogli” italiani homecucine ripieni con peperoni,formaggio e prosciutto cotto che lei adora!!!  Questi sono dedicati alla mia amica Magalì ^_^

INGREDIENTI 

13473960_1493696400656610_1527541423_n

  • 10/12 fettine di arista di maiale
  • 3 fettine di prosciutto cotto
  • 4/5  fettine sottili di Emmental
  • 4/5 peperoni piccoli lunghi (molto saporiti)
  • 2 bicchieri di vino bianco
  • 1 piatto di funghi misti (prataioli,finferli,chiodini,porcini) surgelati
  • olio extravergine di oliva, sale, pepe, aglio, prezzemolo e due/3 cucchiai di farina.

PROCEDIMENTO

Mettete in una padella grande (io adopero quella della paella) aglio e prezzemolo tritati e due teste d’aglio intere con un bel giro di olio evo, fate rosolare e mettete i funghi. Lasciate cuocere finché non saranno quasi cotti, formeranno la loro acqua che farete “ritirare”.

13453791_1493695883989995_1865090107_n

Nel frattempo disponete le fettine di carne sul tagliere e battetele bene (ricordandovi di metterci sopra la pellicola per non rovinare la carne). Su ogni fettina mettete mezza fetta (io faccio un quadrato) di Emmenthal, mezza fetta di prosciutto cotto e del peperone tagliato a striscioline, sale pepe. Ora io mi armo di ago da lana e filo da cucina e li “cucio” dopo averli ripiegati. (vedi foto) Potete anche mettere degli spiedini di ferro intorno al portafoglio oppure di legno.

13453899_1493695623990021_355927493_n

Infarinate i portafogli e metteteli a cuocere in una padella antiaderente con un pochino di olio, girateli da entrambi i lati fino a farli dorare. Ora aggiungete il vino bianco, lasciate evaporare la carne e prima di trasferirli nella padella con i funghi lasciateli raffreddare e togliete lo spago o lo spiedino messo in precedenza.

13434194_1493696393989944_471120104_n

Servitevi di una forbice facendo attenzione a non sfaldarli. Io ne ho cotti 4 alla volta per accelerare questa operazione.

13472230_1493695677323349_1337095053_n

Nelle mie foto noterete lo spago ma l’ho lasciato volutamente per rendere meglio questa procedura, comunque prima di servirli dovete presentarli senza spago e senza spiedini in quanto rimane molto difficile farlo con la carne calda e i funghi sopra.

Buon appetito

Cinzia

 

 

 

Seppie carciofi e piselli!

 

IMG_3729

Seppie con carciofi e piselli

E avevo voglia di mare, di pesce e di qualcosa di sfizioso! E allora ho pensato di fare un piatto che mia figlia adora: le seppioline con i piselli e ho pensato di aggiungere anche i carciofi…e il piatto è venuto squisito!

Ingredienti

  • seppioline congelate e lavate bene (o fresche) 500 gr circa*
  • carciofi (io ho usato quelli congelati tagliati a pezzetti) 150 gr*
  • pisellini congelati 150 gr*
  • olio evo, sale, pepe, curcuma, aglio, prezzemolo q.b.
  • concentrato di pomodoro 2 cucchiai 
  • 1 scalogno
  • vino bianco per sfumare

nb: * tutte le quantità sono indicative naturalmente (decidete voi, in base al vostro gusto, le proporzioni)

IMG_3725

ingredienti

Procedimento

In una pentola a pressione (oppure in una pentola normale, ma i tempi si raddoppieranno) mettere prezzemolo, aglio tritato, scalogno tritato e olio evo quanto basta e fate rosolare. Aggiungere poi carciofi, piselli (direttamente congelati) e le seppie (anch’esse congelate oppure fresche) mescolando. Poi sale, pepe, curcuma (quello che preferite), due cucchiai di concentrato di pomodoro. Sfumare poi con il vino bianco. Se usate la pentola a pressione mettere un bicchiere abbondante di acqua, chiudere la pentola e cuocere per 10 minuti. Poi una volta fredda, aprirla e continuare a cuocere finchè non sarà più acquoso.

Invece con la pentola normale, non aggiungere acqua (a meno che non sia necessario, allora aggiungerne una tazzina) e lasciare cuocere finchè non si è ritirato tutto il sughetto. 

Servire bello caldo!

Buon Appetito,

Cinzia

 

Sapore di mare…Spaghetti alle vongole!

12825219_1397527463606838_445055993_n

“sapore di mare, sapore di sale, un gusto un pò amaro di cose perdute…..” cantava Gino Paoli nel ’63… sicuramente quando penso al sapore di mare mi viene in mente quella canzone ma anche uno dei piatti tipici della riviera romagnola: gli spaghetti alle vongole (squisiti!!!)!

Se li avete mangiati e vi sono (sicuramente ^_^) piaciuti oppure non li avete mai assaggiati e siete curiosi, eccovi la ricetta

Ingredienti:

12837549_10208966704867748_1796512446_o

FASE 1

Cominciamo lavando e rilavando le vongole sotto l’acqua corrente. Poi prendere una terrina capiente, metterci le vongole chiuse e un cucchiaino di sale fino. Smuovere con le mani un paio di volte e lasciarle riposare così per un’oretta. Ripete questo procedimento un paio di volte, finchè l’acqua non risulterà pulita.

FASE 2

Ora si prende una pentola capiente, metterci mezzo bicchiere di acqua e tutte le vongole scolate dall’acqua di prima. Ora mettere sul fuoco, coperte con un coperchio, e lasciare cuocere a fuoco medio finchè non si aprono (muoverle ogni tanto).

ps. quelle che rimangono chiuse non usarle perchè potrebbero contenere ancora la sabbia!

FASE 3

Cominciare a far bollire l’acqua per la pasta. Intanto prepariamo il sugo: prendere una padella capiente e larga, metterci olio, scalogno tritato e due spicchi di aglio interi (che, se non vi piacciono, potrete  poi togliere). Quando il soffritto sarà pronto, prendere una parte di vongole e sgusciarle e metterle nel soffritto (scusate la ripetizione, ma è per essere più chiara). Sfumare con il vino bianco (non c’è bisogno di usarlo tutto, ma a vostro piacere!) e lasciare che evapori. Ora scolare gli spaghetti (quando manca 1 minuto alla cottura finale) e buttarli nel nostro sugo. Mescolare bene, aggiungere il prezzemolo fresco tritato e le restanti vongole non sgusciate (che avevamo tenuto da parte precedentemente).*

* nella padella dove abbiamo cotto le vongole rimarrà un liquido di cottura, se volete potete filtrarlo e usarlo per mantecare gli spaghetti con il sugo di vongole, alzando un pò il fuoco.

Ora non ci resta che impiattare e gustarli in compagnia!

E’ molto più semplice farlo che scriverlo!

Buon appetito,

Cinzia