Torte e tortini salati gluten free con cipolle, ️PEPERONI  e pomodori secchi

  
Adoro preparare piatti inventati da me, sperimentare e dare sfogo alla mia creatività… ieri pomeriggio, riordinando la dispensa mi è passata tra le mani la farina senza glutine e senza lattosio come riporta l’etichetta e…🚨 mi si è accesa una lampadina Ahahah, debbo dire che il risultato é stato soddisfacente ed é piaciuta a tutta la famiglia!! 👍

  
Ho farcito la torta e i tortini con la cipolla e i pomodori secchi, ma voi potete scegliere a vostro gusto,  con melanzane, zucchine, pomodori oppure con salumi o formaggi, la fantasia in cucina non ha confini! 😉

  
INGREDIENTI per una tortiera da 26 cm., n.6 MUFFIN e 6/8 ravioli

🌄 400 g. di farina senza glutine ( 0ppure farina O )

🌇 1 bustina di lievito secco di birra ( 1 cucchiaino di zucchero)

🌅. 8 cucchiai di olio evo

🌄  acqua q.b. e sale

🏡 paprika dolce, parmigiano o grana GRATTUGGIATA, pepe rosa

 

 

– mettete in una tazza il lievito con un cucchiaino di zucchero ( o miele) e dell’acqua tiepida

– in una ciotola mettete la farina, l’olio evo e il lievito sciolto, ora aggiungete gradualmente l’acqua  e un cucchiaino di sale.

– formate un panetto morbido, aggiungete uno o due cucchiai di olio evo e copritelo con la pellicola per alimenti. Fate riposare per almeno un’ora.

  
INGREDIENTI per il ripieno

– 7/8 pomodori secchi ( già ammollati in acqua)

– 4 cipolle (3 gialle e 1 rossa)

– 10/12 pomodorini freschi

– 2 ️PEPERONI rossi ( quelli lunghi e piccantini)

– 1 patata 

– erbette a piacere ( origano, basilico ..), sale, pepe e olio evo

  

– in una padella larga, mettete i pomodorini con i peperoni e i pomodori secchi  tagliati a pezzettini, l’origano, il basilico, un cucchiaio di olio ed incominciate a cuocere dolcemente

– dopo 5/6 minuti, aggiungete le cipolle e del brodo vegetale continuando la cottura a fuoco dolce

– affettate la patata ed unitela con il sale, il pepe e se occorre ancora del brodo ( oppure acqua)

  
– cuocete per circa 15/20 minuti

  
– dividete l’impasto in tre panetti

– stendetene  una metá   in una teglia da forno 

  
– ricoprite la superficie con le verdure cotte,  lasciando il bordo libero  circa due centimetri

  
– ricoprite con l’altra metà della pasta e chiudete i bordi. Spennellate con olio evo prima di infornare a 180 gradi per 40 minuti a forno ventilato

  
– preparate 6 cestini e riempiteli con le verdure e decorate a piacere!

  
– se avete il forno grande come il mio, infornateli assieme alla torta ma toglieteli appena vedete che incominciano a dorarsi ( i cestini cuociono in meno tempo) (spennellateli con olio evo prima di infornare)

  
– siccome mi é rimasto dell’impasto, ho preparato anche dei ravioloni salati! Ungeteli leggermente con olio evo e mettete del parmigiano reggiano prima di infornarli! ( rigirateli in cottura)

  
  
– ho ricoperto la torta salata con parmigiano GRATTUGGIATO e tanta paprika dolce! 

  
Buon Appetito 💛

  
️Cinzia

  
Se vi va… sono anche su INSTAGRAM  UNAROMAGNOLAINCUCINA

    

Batata rossa dolce al forno 

  
Un tubero dalle straordinarie proprietá!

Molti di voi probabilmente staranno pensando che nel titolo ci sia un errore di battitura e che in questo articolo si voglia parlare dei benefici della patata rossa. Non è così. Oggi voglio parlarvi proprio della batata rossa, un tubero decisamente inconsueto e particolare.

  

Originaria dell’America del Sud e arrivata nel vecchio continente grazie a Cristoforo Colombo, la batata contiene tantissime sostanze utili al nostro organismo come fibre, vitamine A e C (e in minore quantità B ed E), proteine, potassio, magnesio, ferro e calcio. La Ipomea batatas, questo il suo termine botanico, è inoltre ricca di flavonoidi e antociani e ha un grande potere antiossidante e anti-aging. Non è un caso infatti che alcune creme anti rughe contengano un estratto di questo tubero

  

L’associazione americana CSPI (Center of Science in the Public Interest) in una classifica sui vegetali più salutari ha messo la batata rossa al primo posto. Questo tubero ha ottenuto il punteggio più alto proprio grazie all’elevata concentrazione di sostanze benefiche per il nostro organismo, non solo al suo interno ma anche e soprattutto nella buccia.

  

Se vi state chiedendo come utilizzare una batata rossa in cucina, la risposta è semplice. In tutte quelle ricette in cui usereste le normali patate o la zucca, dato che il sapore di questo tubero è a metà strada tra questi due più noti e utilizzati alimenti. Potrete ad esempio cucinare un risotto di batata, oppure invitare i vostri amici per gustare insieme delle ottime ‘batate al forno’!

A differenza delle normali patate, però, la batata rossa può essere consumata anche cruda insieme alla sua buccia ben lavata (è ottima ad esempio nell’insalata).

  

Evitando la cottura, tra l’altro, si mantengono intatti tutti i valori nutritivi e le numerose proprietà di questo tubero. C’è da sottilineare poi che è soprattutto nella buccia che si trova una sostanza che sembra avere effetti benefici sulla riduzione del colesterolo e della glicemia: il Cajapo. Le statistiche dicono che nei paesi dove la batata viene consumata più frequentamente cruda (alcune regioni del Giappone) ci siano meno persone affette da malattie come diabete, ipertensione e anemia.(Fonte web)

  

INGREDIENTI  per 10 tortini

👑 700 g. di BATATA ROSSA ( potete fare anche 500 batata e 200 patata)

👑 200/250 di ricotta

👑 2. Uova Intere

👑 paprika piccante e noce moscata

👑 sale e erbe aromatizzate

👑 semi di zucca, bacche di Goji e pepe rosa

👑 burro e pane GRATTUGGIATO per imburrare i pirottini

👑 130 g. di PARMIGIANO GRATTUGGIATO ( anche grana)

  

– lavate e sbucciate con un pelapatata la batata e tagliatela a pezzetti

– salate l’acqua e fate bollire la batata fino a renderla morbida

– schiacciatela con uno schiaccia patata rendendola una purea

– aggiungete le uova, la ricotta, la paprika, la noce moscata, il sale e il parmigiano

  
– imburrate bene i pirottini aggiungendo anche del pane GRATTUGGIATO 

– versate il composto morbido ottenuto nei pirottini

– mettete sopra del pane GRATTUGGIATO e dei fiocchetti di burro

– infornate a forno preriscaldato a 180 gradi per 25/30 minuti

  
Lasciate raffreddare e poi…serviteli con erbe aromatiche oppure…

  
….. peperoni! 

Buon Appetito 💛

️Cinzia 

  

 Se vi va…. sono anche su INSTAGRAM 

Pane, amore e “fantasia”

Dovevo preparare del pane farcito e mi sono ritrovata a “sfornare” tutto il pomeriggio 😋Ahahah.

  
Stamattina verso le dieci ho preparato l’impasto con l’impastatrice. Per prima cosa ho fatto il lievitino (con il lievito, lo zucchero e una tazza di acqua tiepida )

INGREDIENTI per il pane

-500 g.  di farina Manitoba (oppure 250g. OO e 250g. O)

-270/300 ml. di acqua tiepida

-Un panetto di lievito di birra oppure una bustina di lievito secco

-Un cucchiaino di zucchero

-Un cucchiaino di sale 2/3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

-Un segreto (per rendere piú croccante e soffice l’impasto, mentre impastate, aggiungete una noce di burro)

  
Fatto il lievitino,mettere nell’impastatrice  tutti gli ingredienti ricordandovi che il sale va messo per ultimo.😉

Quando vedrete che l’impasto si stacca dal gancio, è pronto. Formate un panetto, io ne ho fatti due. Uno bianco e nell’altro ho messo i semi misti (girasole,bacche di Goji,semi di zucca….ecc…) faccio una croce con una forbice e copro con la pellicola per alimenti. Ora lascio riposare una o due ore.

In casa avevo già pronto: 

-sugo di pomodoro

-zucchine trifolate

-parmigiano grattugiato

-formaggio ( tipo Asiago oppure quello che avete in casa )

-una melanzana ( fritta 😊, ogni tanto ci vuole!!)

-patè di olive 

-peperoncini con olio

Ma anche altre verdure che avete in casa oppure capperi, olive ecc… 

    
 
Stendo l’impasto e ritaglio i dischetti (circa 10 cm di diametro) con una coppetta, faccio 4 tagli ( vedi foto )partendo dall’esterno e lasciando 3 centimetri al centro. Ora farcisco a piacere usando la fantasia e…il gusto personale (io adoro le melanzane). Ora chiudo uno ad uno i “petali” prendendo le due punte e le unisco schiacciando per “saldarle”. 

  Del primo impasto mi è rimasto un pezzetto di pasta e ho fatto questa piccola treccia.  
Con il secondo impasto ho fatto una ciambella ripiena. Ho steso con il matterello la pasta cercando di dare una forma rettangolare, ho messo uno strato di paté di olive, melanzane e zucchine trifolate. Prima di arrotolare ci metto  il parmigiano. Prendo uno stampo con il buco, metto la carta forno e il nostro “salamone ripieno” e con una forbice lo sforbicio per 4/5 centimetri(vedi foto) dall’alto. Inforno a 180/200 per 35/40 minuti.

Rimane morbido per qualche giorno, ma potete anche congelarlo.

Buon Appetito

Cinzia