15* Ricetta DELL’AVVENTO ✨ Cinque sfumature di…pasta ripiena ✨

Oggi vi propongo diversi tipi di pasta con la semola ….  ripiene! 🎁 🎁🎁🎁

  
INGREDIENTI 

🎁.  500 g. di FARINA DI SEMOLA rimacinata

🎁.  500 g. di FARINA OO ( oppure Kamut )

🐣.  5/6 UOVA INTERE

🎁.  Acqua q.b. per impastare 

Potete anche non mettere l’acqua e fare un impasto con 10 uova, una per ogni 100 grammi di farina. 

  
prima sfumatura ;💛 CANNELLONI  in BIANCO in piedi  RIPIENI di :  ricotta, parmigiano, spinaci, noce moscata, sale, pepe.

 Seconda💚.CANNELLONI al Ragù sdraiati  con besciamella ripieni di : ricotta, parmigiano, Asiago grattugiato,la saporita e sale.

 Terza💛. ANELLINI arrotolati  alla crema di SALMONE al sugo di pomodoro.

 Quarta💚. TORTELLONI  ripieni di : Mortadella grattugiata, ricotta, parmigiano, noce moscata e saporita.

 Quinta💛. RAVIOLI ripieni di : GORGONZOLA, RICOTTA , STRACCHINO e NOCI.

  

Potete ” personalizzare” i vostri ripieni con altre verdure o salumi. 

Io uso la macchinetta   ( nonna Papera ) per fare i cannelloni e i ravioli ripieni  e poi li congelo (se non li uso tutti). I cannelloni li metto nelle vaschette di alluminio, mentre i ravioli li stendo in un vassoio di carta, li metto in freezer e quando si saranno  induriti, li conservo in un sacchetto per alimenti. Lo chiudo e lo rimetto in congelatore. Quando poi li useremo, ricordatevi che devono bollire di più perché la pasta di semola richiede più tempo per la cottura (anche perché sono surgelati).

  

Li potete condire con sugo di pomodoro oppure con crema di panna e pistacchi sbriciolati ecc…..

  

Prima di preparare i cannelloni, ricordatevi di lessare la pasta in acqua salata per 5/6 minuti e stenderli sopra un telo da cucina prima di usarla. 

  

Buon Appetito ✨✨

Potete visitare anche la mia pagina http://www.facebook.com/unaromagnolaincucina 🎄🎄

  

💛💚 ️Cinzia 

1* Ricetta dell’Avvento: tagliatelle verdi con branzino 

…. Prima ricetta dell’ avvento…..
 Un piatto della tradizione romagnola: le tagliatelle verdi “tirate” con il matterello.

  
Una ricetta ideale per il Venerdì Santo, essendo a base di pesce. 

  
  

Le tagliatelle verdi romagnole sono una gustosa e colorata alternativa alle classiche e sicuramente farete un figurone con i vostri amici. 😃😃

INGREDIENTI per 4 persone
💚. 300 g. di FARINA OO ( io ho usato Farina di Kamut )
💚. 50/60 g. di farina per “tirare” la pasta ( per infarinarla e non farla attaccare al matterello mentre si stende)
💚. 2 🐣🐣 UOVA intere medie
💚. 50 g. di spinaci cotti e strizzati (privati dell’acqua in eccesso)
    
Dopo aver impastato le uova con la farina e aggiunto gli spinaci, (cotti, strizzati e tritati – io li taglio con la mezzaluna ) formate una palla che lascerete riposare coperta per 10/15 minuti. Ora se siete pratiche con il matterello*, stendete la sfoglia con quello, altrimenti potete usare una macchinetta per la pasta.
*Metterò un mini video nella mia pagina facebook per farvi vedere la procedura. 😉

  
  
Ed ora… le tagliamo!!
Noi romagnoli la lasciamo “asciugare” un’ora prima di tagliarla.
Ora spolverizzatela con la farina di semola ed iniziate a piegarla, 5/6 cm da una parte (spolverate la farina ad ogni piega). Ora tagliate con un coltello tagliente la pasta formando la tagliatella di un centimetro circa (vedi foto) e…. mettete un coltello dalla lama lunga sotto le tagliatelle appena tagliate e… alzate il coltello!!! Pronte! 😍 si srotoleranno….continuate fino alla fine!! 
Mentre le nostre tagliatelle asciugheranno… prepariamo il sugo di pesce.

  
  
Sfilettate due branzini, togliete tutte le spine dal pesce e tagliatelo a pezzetti.

  
  
In una padella mettete uno scalogno tritato e due spicchi di aglio, aggiungete 2/3 cucchiai di olio evo e fate rosolare leggermente prima di mettere il branzino e un bicchiere di vino bianco. Nel frattempo “buttate” le tagliatelle in abbondante acqua salata e quando verranno in superficie, sono pronte!! (si cuociono in pochi minuti)
Aggiungete della panna da cucina, ( io ho messo quella di soia ) e amalgamate bene. Ho aggiunto dei grani di pepe nero!! 😃😃
       
Buon Appetito 🎄🎄
     
Cinzia 🎄

Polpettine di “dindio” al forno 🇮🇹

 Cosa vuol dire “dindio”? È’ semplicemente un altro modo di chiamare il tacchino!😉 una abbreviazione di “gallina d’India” o “pollo d’India” anche se in India non ci sono tacchini! Ahahah

  

È’ un piatto molto leggero, senza uova e senza pane grattugiato, solo un pochino per “infarinarle”, come avrete giá letto in molte mie ricette, evito di fare il soffritto con l’olio e privilegio l’olio evo messo a crudo oppure lo… spruzzo!! 😋😋

  

Ingredienti

🐣. 400 g. di macinato di tacchino

💛. 2 patate piccole lessate

💛. Una fetta di pan carrè senza bordo imbevuta nel latte

💛. Prezzemolo tritato con 1 spicchio di aglio, noce moscata,sale,pepe e aglio in polvere

💛.  3/4 cucchiai di parmigiano o grana grattugiato

💛.  1 confezione di pomodoro Mutti a pezzetti

💛. Olio evo aromatizzato con aglio

  

In una ciotola amalgamate il macinato di tacchino, le patate lessate e schiacciate,il parmigiano grattugiato, il prezzemolo e l’aglio, il pepe, il sale, la noce moscata e il pan carré strizzato.

Formate ora delle polpettine rotolandole nel pane grattugiato, mettetele in una teglia ricoperta con carta da forno e prima di infornarle spruzzate l’olio  evo aromatizzato

  

Infornate a forno caldo a 180 gradi per 15 minuti. Intanto preparate il pomodoro aggiungendo un cucchiaio di olio evo e  il sale aromatizzato. 

  Togliete la teglia dal forno, mettete il pomodoro sulle Polpettine e del brodo vegetale oppure anche dell’acqua calda. Coprite con carta di alluminio e infornate per altri 15/20 minuti.

  

Servo questo piatto di Polpettine, con palline di spinaci freschi e cuoricini di formaggio filante grana. Prima di servirlo, lo metto 1 secondo nel forno a microonde per far sciogliere leggermente il formaggio! 💚 <3 ❤️

  
Buon Appetito 🎄

Cinzia   

Gnocchetti di ricotta e spinaci alla crema di formaggi 💚 CucinaSana 💚

  
Possiamo preparare i gnocchi e congelarli per le Feste Natalizie,🎄é una ricetta della CUCINA SANA con poche calorie e molto delicata. 

  

Io ho preparato oggi gli gnocchi!!

  

Ho cotto gli spinaci freschi (compero le buste pronte del LDL e li lavo bena in acqua fredda) in poca acqua salata, li  scolo e li strizzo bene privandoli dell’acqua. (Con 1 kg. di spinaci, ho ottenuto circa 220 g. di verdura cotta asciutta)

  

Aiutandomi con una mezzaluna, li trito, aggiungo la ricotta setacciata dopo averla ben scolata, aggiungo un uovo, la noce moscata, il sale, il pepe, il parmigiano (q.b.) e la farina. Amalgamo tutti gli ingredienti e…

  

faccio i gnocchetti. Mi infarino le mali è leggermente il piano di legno dove li preparo. Potete fare delle palline oppure i classici gnocchi come me! 🎄🎄🎄

Ora li metto stesi in un vassoio di carta ricoperto con della carta da forno in freezer e quando saranno pronti, li conservo in sacchetti da congelatore.💚

  

  
Buon Appetito 💚

Cinzia💚

Tortino di patate, spinaci e ricotta affumicata 🔥 e Crudité 💧

Due contorni sani e.. buoni,😃 uno caldo e uno….

  

freddo…

  

Potete prepararli il giorno prima. Anche queste ricette sono ideali per il giorno di Natale.🎄

  

Io ho usato ricotta affumicata e al posto delle cime di ortica, spinaci freschi, potete ad operare anche altre verdure. Sempre verdure di stagione. 
   

 Potete preparare anche la maionese VEGANA che troverete nel mio blog…. va bene, vi metto la RICETTA X 4 persone. 💧olio di semi di mais 130/140 ml., 💧LATTE di soia 100 ml., 💧 sale iodato 2 g., 💧CURCUMA (facoltativo 💧 1 tappino di aceto di mele. Immergete completamente il mixer ed azionare.mixare effettuando piccoli movimenti verticali, in tal modo gli ingredienti si miscelano in modo uniforme.la maionese è pronta in circa 30 60 secondi. Mettere la maionese in frigorifero per almeno mezz’ora. Se volete altri tipi di salse, con la stessa base potete aggiungere della senape oppure del concentrato di pomodoro oppure dei capperi tritati eccetera

 
  
Buon appetito 🎄🎄🎄🎄🎄🎄
Cinzia 💚

 

Polpettone… ripieno!

img_2675

Uniamo il secondo e il contorno (carne e verdure) e creiamo questo gusto polpettone…che piacerà a tutta la famiglia (soprattutto ai bambini!)!

Ingredienti

  • 400 gr di carne macinata (a vostra scelta)
  • 2 uova intere
  • parmigiano q.b.
  • pan grattato q.b.
  • spezie varie (curcuma, pepe, sale, prezzemolo, aglio…)
  • ricotta 1 vaschetta
  • spinaci lessati (mezza busta fresca) q.b.
  • prosciutto cotto a fette q.b.

12980944_10209318889592146_898957478_o

 

Procedimento

Lavare e lessare gli spinaci. Strizzarli bene e lasciarli da parte.

In una terrina capiente mettere il macinato, le due uova, mezza vaschetta di ricotta, le spezie e mescolare. Aggiungere man mano il pan grattato e il parmigiano (la dose dipende dalla consistenze che volete.. naturalmente dovete andare un pò ad occhio…il risultato finale deve essere un composto morbido ma COMPATTO)

12999564_10209318865951555_770122562_o

Ora stendere l’impasto di carne sopra un foglio grande di carta forno e stenderlo, dandogli la forma di un rettangolo (aiutatevi con due fogli di carta forno ed un matterello)

12953082_10209318865431542_607746858_o

Adesso stendere le fette di prosciutto cotto (vedi foto)

12962418_10209318865231537_937451457_o

Prendere un mixer (va bene anche a mano..in questo caso munitevi di forchetta e coltello) e mettete nel bicchiere gli spinaci (mi raccomando, BEN STRIZZATI), la ricotta restante e un cucchiaio di parmigiano. Frullate bene! A questo punto stendete il composto ottenuto sopra alle fette di prosciutto (vedi foto)

12991826_10209318865071533_1100764463_o

Aiutandovi con la carta da forno, arrotolate su se stesso il composto e create un salame (vedi foto) e sigillate i bordi

12970274_10209318864791526_1156059257_o

Formate una caramella con la carta da forno (spennellate la superficie con l’olio). Infornate a 180 gradi per una quarantina di minuti (a metà cottura girate il polpettone, così che abbia una cottura uniforme)

12986651_10209318864311514_2019716592_o

12991806_10209318863791501_1096937724_o

 

Con questa dose, ho fatto un polpettone grande, che una volta raffreddato o tagliato a metà e conservato in congelatore. Se non volete mangiarlo subito, congelatelo e all’occorrenza, mettetelo a riscaldare in forno per un quarto d’ora!

Buon appetito,

Cinzia

Una ciambella … salata!

12776727_10208851770794468_1173209345_o

Allora cosa fare quando hai voglia di verdura (oppure ti avanza) ma non hai voglia di mangiarla tipo ospedale o dieta?!?!

Semplice, la sostanza è uguale ma…cambia la forma!

Un giorno avevo delle carote e degli spinaci e uno stampo in silicone…che fare? Basta un pò di fantasia e della ricotta e il gioco è fatto!

Ingredienti:

  • spinaci q.b.
  • carote q.b 
  • 1 vaschetta di ricotta
  • 1 uovo
  • parmigiano q.b. 
  • sale, curcuma e pepe nero (o spezie a piacere)

ps. oppure qualsiasi verdura vi piaccia o preferite!

Procedimento:

lessare le verdure (e strizzarle bene se sono a foglia), e schiacciarle bene. In due contenitori dividere le due verdure (nel mio caso da una parte le carote schiacciate e nell’altro gli spinaci ben strizzati e tagliuzzati) . In una terza terrina sbattere la ricotta con l’uovo, il parmigiano e le spezie. Una volta creata una bella crema, dividere il composto a metà e distribuirlo nelle due terrine precedentemente preparate con le verdure e amalgamare il tutto.

12767992_10208851778194653_887571019_o

Ora prendere lo stampo che preferite (quello in silicone è più comodo per poi sfornare il tutto una volta cotto) e cominciare, in modo ALTERNATO, a mettere i due composti (es. prima il composto di carote, poi quello di spinaci e poi di nuovo quello di carote..). Alla fine mettere una bella manciata di parmigiano che diventerà un pò croccante.

12787489_10208851775274580_788560441_o

Io ho unto un pò lo stampo, e poi infornare a 180 gradi per 25-30 minuti. Perchè tutti gli ingredienti (escluso l’uovo) sono cotti, ma vogliamo creare un timballo bello compatto.

12773275_10208851771994498_1209026616_o

Ottimo come antipasto o piatto unico. Naturalmente come è possibile scegliere la verdura che più ci piace, possiamo anche scegliere un formaggio diverso dalla ricotta (come ad esempio la robiola).

Buon Appetito,

Cinzia