Riso Pilaf 

  
Il riso pilaf è sicuramente il modo più diffuso di cuocere il riso nel mondo. Il riso pilaf è una ricetta molto ma molto semplice da realizzare, adatta anche a chi non ha grossa esperienza in cucina. Il vocabolo “pilaf” deriva dalla parola araba pilaou che significa proprio riso bollito! Più semplice di così! Il riso può essere bollito e quindi cotto con acqua semplice o del brodo.

  
 Questa preparazione nella sua semplicità è perfetta per accompagnare verdure, carne o pesce proprio come si fa nei paesi mediorientali. Con questo metodo di cottura tra l’altro simile a quello usato per il cous cous, si ottengono dei chicchi singoli bel separati tra loro.I due ingredienti base che non devono mai mancare sono la cipolla e lo zafferano.

  
Questo tipo di cottura consente di ottenere un riso dai chicchi ben separati e dal sapore pieno, questo riso viene di solito utilizzato come accompagnamento a piatti di carne o pesce. (Fonte web)

  
Il riso ideale per questo piatto é il Basmati, un riso dal chicco  lungo. Potete conservarlo in frigorifero per due giorni.

  
INGREDIENTI per 4 persone

💛. 350 g. di RISO BASMATI ( circa due tazze)

💛. 500/600 g. di BRODO VEGETALE ( circa 3 tazze)

💛 1 scalogno oppure mezza cipolla

💛 1 bustina di ZAFFERANO

💛  sale e olio evo q.b. ( potete mettere anche una noce di burro)

  

– mettete in una padella l’olio e lo scalogno affettato

– fate stufare a fiamma dolce 

– nel frattempo versate lo ZAFFERANO nel brodo caldo preparato precedentemente ed aggiungete del sale ( non metto mai il sale nel brodo)

  
– quando lo scalogno sarà pronto, toglietelo dal fuoco ed incorporate tutto il riso ( pulito e lavato)

  
– mettete ora il riso in una teglia da forno, livellate bene  e aggiungete il brodo 

  
– deve superare lo strato di riso di circa un dito

  

 – coprite con la carta stagnola e infornate a 190 gradi, forno statico  per 30/35 minuti ( io 30 minuti)

  – a cottura ultimata, togliete la carta di alluminio e sgranate il riso.

  Buon Appetito

   
️Cinzia

  
Se vi va… sono anche su INSTAGRAM e  www.facebook.com/unaromagnolaincucina 💛

Timballo di riso e quinoa ai peperoni 🎎

  
  Mettendo a posto la dispensa, ho trovato un pacco di riso Basmati con scadenza imminente e mezzo pacchettino di  quinoa  con scadenza giornaliera 😳, e i peperoni  da cucinare….. quindi oggi faccio un Timballo da sballo!!😃😃😃

  
💛❤️. 5 peperoni ( io ho preso 3 rossi e due gialli)

Mettete i peperoni nel forno e rigirateli da tutte le parti quando vedete che cominciano a diventare scuri. Devono cuocere per 30/40 minuti. Ora metteteli in una busta per congelare, chiudete bene e quando si saranno raffreddati, eliminate la buccia e naturalmente anche i semi. Con questo metodo la “ pelle “ verrá via velocemente. Sistemate i pezzi  dei peperoni in un piatto e filtrate il sughetto che si é formato (questo lo metteremo in seguito nel riso cotto.)

  

INGREDIENTI 

🎎. 500 g. di riso Basmati

🌸. 100 g. di quinoa

🌸. Parmigiano o grana q.b. 

🌸. CURCUMA, sale, pepe rosa, ZAFFERANO, 1 cipolla e 1 scalogno, 7/8 capperi

🌸. 7/8 fettine di salamini piccante (facoltativo)

🌸. 2 fette di prosciutto cotto

🌸 2 salsicce lunghe cotte

🌸. Formaggio spalmabile q.b. (tipo Philadelphia)

  

 Fase 1 – In un tegamino cuocere 400 grammi di riso, scolarlo e farlo raffreddare. Aggiungere poi il succo dei peperoni arrostiti che avevamo precedentemente conservato, 4 cucchiai di formaggio spalmabile e il parmigiano (4/5 cucchiai).

Fase 2 – Cuocere la quinoa, aggiungere una bustina di ZAFFERANO e il sugo di cipolla,scalogno e prosciutto cotto. ( in un tegamino fate rosolare lo scalogno e la cipolla, aggiungete il prosciutto cotto tagliato a piccoli pezzetti è un cucchiaio di sugo al pomodoro, fate cuocere 10 minuti)

Fase 3 – Cuocere il rimanente riso e aggiungere un cucchiaino o due di CURCUMA fresca oppure in polvere e del pepe rosa.

  

Fase 4: ASSEMBLAMENTO  A STRATI

Ungete uno stampo da ciambellone con  olio evo e del parmigiano. Rivestitelo con i pezzi di peperoni spalmati di Philadelphia. 

  

Iniziate a stendere il riso della FASE 1. e alla fine mettete il salamini piccante e la salsiccia sopra il primo strato, tagliati a rondelle. Unite ora la FASE 2 e, mettete anche qui la salsiccia e il salamini piccante sopra il secondo strato.FASE 3, stendete l’ultimo strato di riso alla CURCUMA…..

  

….. aggiungete abbondante parmigiano e infornate a 180/190 gradi per 35/40 minuti in forno statico. Sfornate e….

  

… fatelo  raffreddare e poi capovolgete il Timballo. ( potete capovolgerlo in un piatto da forno, così potete prepararlo prima e all’ultimo momento infornarlo per qualche minuto e servirlo caldo ricoperto  di parmigiano.

   
Buon Appetito 🍴

  

️Cinzia 🎎

12* Ricetta DELL’AVVENTO 🎁 Risotto con ” cocktail di mare ” 🎁

Mare 🎤🎤 profumo di 🎤🎤 mare….

  
Oggi preparo un veloce e gustoso risotto ai frutti di mare… di città !!😉😉😉 se volete mangiare pesce e non abitate vicino al mare, questa ricetta é l’ideale.

  
INGREDIENTI per 3/4 persone 😍 ( dipende dalla fame!! Ahahah )

🎼. 250 g. di RISO per risotti

🎼. 1.      Bustina di ZAFFERANO e un mezzo cucchiaino di CURCUMA

🎼.  Mezzo bicchiere di vino bianco

🎼. Una confezione di pesce per risotti o spaghetti (surgelata)ho messo anche metà pacchetto di sugo pronto di pesce ( surgelato) che avevo in freezer

🎧. Aglio,prezzemolo,4/5 capperi sotto sale,sale,pepe,peperoncino e olio evo.

  

Fate soffriggere l’aglio con l’olio e il prezzemolo,

  

aggiungete il 🐠 pesce e il vino, fate sfumare prima di mettere

  

riso. A questo punto, cominciate ad aggiungere gradualmente dell’acqua calda per cuocere il nostro risotto. A  metà cottura, ( circa 10 minuti) aggiungete

  

i capperi e lo zafferano, ( diluito con acqua ) continuate la cottura rigirandolo di tanto in tanto, mettete il sale, il pepe e se vi piace anche del peperoncino.

  

Servitelo caldo e….

  

Buon Appetito 🐚🐚

   

 
️Cinzia 🎄

Risotto ” Ping gu ” allo zafferano 🍄

Il Ping gu  é  un fungo-medicina per molte popolazioni. Veniva usato a scopo terapeutico in Europa, in sud America, in Africa e in Cina dove appunto è chiamato ping fu, fungo piatto e da noi in Italia comunemente  ” Pleurotus”.

  

Il Pleurotus aiuta  il sistema immunitario,  ha un’azione antiossidante, (protegge il fegato)  ha proprietà antinfiammatorie, ha effetti contro il colesterolo alto, contrasta l’arteriosclerosi anche a livello  coronarico contribuendo alla prevenzione dell’infarto.

Tanti buoni motivi per cucinarci un gustosissimo piatto di riso con i funghi Ping gu 😃😃😃😃

 

Ingredienti

🍄 

🍄. Una confezione di funghi 400/500 grammi)

🌾 300 g. di riso

🌾 brodo vegetale ( io lo faccio in casa  con 2 carote, una cipolla, 2 gambi di sedano, uno spicchio di aglio e dei grani di pepe nero )

🌿. Prezzemolo,aglio e olio evo

🌿 una bustina di zafferano ( io metto anche qualche pistillo) mezzo cucchiaino di CURCUMA fresca o in polvere

🌾mezzo bicchiere di vino bianco

🍃 parmigiano, sale e pepe

  

Per prima cosa preparo il brodo vegetale mettendo in un pentolino dell’acqua con due carote una cipolla del sale, due gambi di sedano e qualche grano di pepe nero.

Ora pulisco i funghi li taglio  e li faccio  cuocere con dell’aglio e del prezzemolo aggiungendo un filo di olio.

  

Aggiungo il riso (precedentemente controllato e lavato) e il vino bianco, faccio sfumare bene e nel frattempo, aggiungo del brodo allo zafferano per scioglierlo. ( e CURCUMA facoltativo)

Mentre cuoce, aggiungo il brodo precedentemente preparato e filtrato. A metà cottura, metto lo zafferano.


  

Ora continuo ad aggiungere il brodo fino a cottura.

  

Una abbondante spolverata di parmigiano e  
 Buon Appetito

Cinzia 🍄

Paella di pesce … di città 🇪🇸

 

  🇪🇸  oggi  facciamo una paella di pesce ( surgelato )😉
Se avete amici a cena e volete stupirli con un piatto spagnolo delizioso, vi consiglio questa “paella”, buona,profumata e  invitante.Ho fatto anche un breve video su you-tube dove potete vedere tutti i passaggi.

INGREDIENTI :

 -350 g. di RISO PER PAELLA ( oppure un riso per risotti)

-1 CIPOLLA 

-2 SPICCHI DI AGLIO

-Un peperoncino piccante oppure paprika (io ho messo un cucchiaino di peperoncini sott’olio)

-2 POMODORI DA SUGO (rossi)

-mezzo bicchiere di VINO BIANCO

-preparate un tegamino con del brodo (se avete il granulare di pesce Dialbrod oppure anche un brodo vegetale)p

-1 peperone rosso e 1 peperone verde ( io ho messo una qualità piccola e lunga)

-1 TAZZA DI PISELLI SURGELATI

-2 BUSTINE DI ZAFFERANO E UN CUCCHIAINO DI CURCUMA

-SALE, PEPE E OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA

 🎣🎣🎣 PESCE SURGELATO 🎣🎣🎣

7 /8. CALAMARI

200 g. DI CODE DI GAMBERI

15 /16 VONGOLE GROSSE (si trovano nei discount a prezzo medio)

8/9 COZZE

UNA CONFEZIONE DI SUGO ALLO SCOGLIO CON BRODETTO ( quello che nei supermercati è il preparato per fare il risotto di pesce)

Prima di iniziare a fare la paella ,dovete preparare tutti gli ingredienti, puliti ed affettati. Mettete il pomodoro a sbollentare con una croce per togliere la buccia velocemente e poi tagliatelo a pezzetti. Preparate il brodo, i peperoni puliti e tagliati a pezzetti, la cipolla e il pesce pulito e privato di bucce (code di gamberi).

Se non avete la “paella”, ( la classica padella per fare la paella)potete usare una padella larga (molto larga). 

 

Mettete due cucchiai abbondanti di olio evo nella padella con l’aglio affettato ( anche intero ) rosolate leggermente e mettete i calamari puliti e tagliati a rondelle. Lasciate cuocere qualche minuto mescolando e poi aggiungete il mezzo bicchiere di vino bianco e aspettate che evapori.

Continuate mettendo il peperoncino e polpa di pomodoro, lasciate cuocere 5 minuti ed aggiungete i peperoni tagliati,  la cipolla a pezzetti e i piselli sempre mescolando e facendo cuocere bene le verdure( potete aggiungere ancora un giro di olio evo),lo zafferano (sciolto in un bicchiere con due cucchiai di brodo), la curcuma. Face cuocere qualche minuto sempre mescolando tutte le verdure.

Ora le vongole (ben lavate) i gamberetti e il fumetto di pesce (sugo di pesce scongelato in precedenza), pepe, girate sempre con un mestolo di legno per continuare a cuocere e adesso mettete il riso cospargendolo su tutta la padella (vedi video).

Girate per incorporarlo bene alle verdure e al pesce. A questo punto versiamo il brodo sopra il riso coprendolo bene, aiutiamoci sempre con il cucchiaio di legno delicatamente . Facciamolo cuocere circa 20 minuti senza girarlo. Se vediamo che assorbe troppo brodo, aggiungiamone altro.  Quando  è quasi cotto adagiamo sopra le cozze precedentemente cotte in un pendolino con acqua e olio.


Toglietelo  dal fuoco e prima di servirlo, lasciatelo coperto per circa 15 minuti.🇪🇸

Se volete vedere tutti i passaggi, CLICCATE QUI PER IL MIO VIDEO DELLA PAELLA

Buon Appetito 🇪🇸

Cinzia

Riso Venere con zucchine e gamberetti

13224073_1467160073310243_1228685305_o

Chi mi conosce sa che la cosa che amo di più è il riso: in bianco, risotto, in insalata, con le verdure..in tutte le salse insomma! Qualche mese fa ho scoperto il Riso Venere e da quel giorno è stato amore! Lo mangio almeno due volte la settimana. E’ saporitissimo e veramente buono!

Dopo la ricetta vi lascio una nota con la sua storia e le sue proprietà.

Ingredienti per 2/3 persone

13224077_1467185486641035_780054308_o

  • Gamberetti 100 grammi (io uso quelli piccoli congelati)
  • 2 zucchine grandi
  • 200-300 grammi di riso Venere
  • sale e olio q.b.
  • trito di aglio e prezzemolo

Preparazione

Consiglio: il riso Venere richiede tempi di cottura un pò lunghi (20-30 minuti), quindi vi conviene cominciare a cuocerlo mentre preparate il condimento. Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua, salate e portate a bollore. Quando l’acqua bolle, buttare il riso (non preoccupatevi se l’acqua diventerà scura, è normale)

13214567_1467181249974792_1619474272_o

Intanto in una padella larga mettere le zucchine tagliate a piccoli pezzi con aglio e prezzemolo ed un goccio d’olio. Cuocere per circa una decina di minuti (o quando le zucchine saranno cotte).

13223690_1467182953307955_280646487_o

A questo punto regolatevi voi. Quando mancano circa 5-10 minuti alla cottura del riso, buttate i gamberetti assieme alle zucchine e fate cuocere bene. Salate a vostro piacere. Quando il riso è pronto, scolatelo e buttatelo. Mescolate bene e lasciate sul fuoco un paio di minuti per insaporire bene.

13214554_1467175076642076_1748946986_o

Servire bello caldo.

13245890_1466918050001112_1135666132_n

Buon Appetito,

Cinzia

 

RISO VENERE (fonte: Internet)

Il Riso Venere è una varietà di riso integrale, brevettata da SA.PI.SE. (Sardo Piemontese Sementi), ottenuta attraverso tecniche convenzionali e non biotecnologiche. Nasce nella Pianura Padana quando un ricercatore cinese, in servizio presso il Centro Sperimentale della SA.PI.SE, servendosi di una varietà di riso asiatica messagli a disposizione dall’IRRI (Istituto Internazionale di Ricerca sul Riso, l’ente più importante per la conservazione delle varietà di riso del mondo), realizza un riso che ha le stesse proprietà e caratteristiche del Riso Nero cinese.Il Riso Nero esisteva in Cina da secoli, ma era raro e costoso, perciò solo gli Imperatori e i nobili potevano permetterselo.

Proprietà

E’ completamente naturale grazie all’elevatissimo contenuto di antociani, sostanze vegetali che danno al riso il colore nero e sono capaci di catturare i radicali liberi ed evitare l’ossidazione. Come ogni tipo di riso, anche la qualità Venere fornisce all’organismo proteine, pochi lipidi, sali minerali (calcio, ferro, zinco e selenio), vitamine (B1, B2 e niacina) e glucidi sottoforma di amido. Non contiene glutine. Abbinato con i legumi, crea una miscela proteica che ha un valore nutritivo simile a quello della carne o del pesce.