La Tradizionale Piadina Sfogliata

13336294_1480930308599886_102461589_n

Finalmente la piadina !!!! Come da tradizione romagnola, questo alimento non manca mai sulle nostre tavole:come antipasto, come pane, come merenda ma anche come piatto unico. Farcita con ogni tipo di verdure e salumi, ma anche dolce con nutella o marmellata…insomma, la piadina a noi romagnoli… ci accompagna tutta la vita!!!!

La sfogliata è il ” lusso ” della piadina. Questa ricetta è della mia nonna, che in campagna, aveva i maiali e quindi poteva (ogni tanto) usare lo strutto per “sfogliarla”. E’ sicuramente una ricetta molto grassina, ma sicuramente buonissima e per una volta si può fare uno sgarro alla dieta..ne vale la pena!!! ^_^

Ingredienti:

13334639_1481699635189620_978806278_o

Con questa ricetta vengono 9/10 piade:

  • 500 g. di farina 0
  • 200 g. di acqua naturale a temperatura ambiente ( potete anche mettere 100 g. di acqua e 1oo g. di latte tiepido )
  • 100/120 g. di strutto di maiale o sugna
  • 40/50 g. di strutto da spalmare per la sfogliatura
  • 2 tuorli  
  • 10/15 g. di sale fino
  • 2 /3 pizzichi di bicarbonato 
  • 2/3 cucchiai di olio evo  (nella ricetta originale non c’è perchè mettevano molto più strutto,circa 160 grammi in totale nell impasto )

Mettete in una ciotola la farina, lo strutto, il bicarbonato, l’olio evo, il sale,e l’acqua: impastare il tutto finchè il composto si compatta e rimane morbido. Ora coprite con una pellicola e lasciate riposare qualche minuto nel frigorifero.

Prendete l’impasto dal frigo e formare le classiche palline. Con questa dose ne vengono circa 9. Con l’aiuto di un matterello (e farina ) stendete la pallina formando un cerchio piatto (la classica forma della piadina ): ora dobbiamo sfogliarla.

Aiutandovi con il fondo di un cucchiaio, stendete un pò della strutto (precedentemente conservato) sopra la piadina appena formata (nb. su tutta la superficie – vedi foto ) e arrotolatela su se stessa formando un salamino e di nuovo arrotolata su se stessa come una girella (praticamente ritorna di nuovo una pallina ) che verra’ nuovamente stesa per ritornare piadina.

( le foto vi aiuteranno nell’impresa…più facile a farsi che a dirsi ihihihih )

13351095_1481700101856240_2039101589_o

13340615_1480930278599889_483031697_o

13336162_1480931471933103_1937111234_n

13342405_1480931558599761_86374824_n

Non vi resta che cuocerle. Preriscaldate una piastra o padella antiaderente oppure il “testo romagnolo” e cuocetela qualche minuto per ogni lato. Appena vedete che si gonfia e forma delle bolle giratela, se vi piace molto cotta lasciatela un minuto in più…..

13348910_1481701408522776_1785363413_n

13351036_1481701178522799_1216057455_o

13334580_1481700701856180_548159124_o

13342018_1480930591933191_1364438184_n

13348974_1481804015179182_691886564_n

Buon Appetito,

Cinzia

 

 

 

 

Grissini homemade

Voglia di grissini? Eccovi la ricetta:

Ingredienti:
500 gr di farina Manitoba
mezzo panetto di lievito di birra fresco
320 gr di acqua circa
3-4 cucchiai di olio EVO
10 gr di sale

ps. se vi piace, potete aggiungere all’impasto spezie o erbe aromatiche (rosmarino, erba cipollina) oppure aglio o cipolla liofilizzati o dei pezzi di olive

Mettete tutti gli ingredienti in una terrina e cominciate ad impastare. Una volta che gli ingredienti saranno amalgamati, spostavi sopra un piano di lavoro infarinato e continuate ad impastare. Otterrete un panetto bello soffice, ma compatto.

1

Rimettetelo nella terrina, copritelo e lasciato lievitare al caldo finchè non avrà raddoppiato di volume.

2

Ora riprendete l’impasto, mettetelo sul piano di lavoro infarinato e cominciate a fare i vostri grissini. Pre-riscaldate il forno a 200 gradi.

Posizionateli sulla teglia ricoperta su carta forno.

3

Cuoceteli per circa 20-30 minuti. Se volete potete controllare a metà cottura e nel caso girarli. Se li volete più croccanti dovete tenerli qualche minuto di più. Ricordatevi che una volta freddi si induriranno, quindi regolatevi con la cottura. Io ad esempio li tolgo quando sotto sono belli dorati, ma sopra sono cotti ma morbidi.

Potete servirli con dei formaggi, dei salumi o delle salsine come Aperitivo!

11

Buon Appetito,

Cinzia

Ciambelline di farro, mandorle e limone

13231148_1468797679813149_1741197774_n

Questi dolcetti solo molto delicati e con quella leggera nota agrumata che li rende sfiziosi e freschi anche per la bella stagione!

Ingredienti

13231226_10209614764788841_52002479_n

  • 230 gr di farina di farro
  • 150 gr di zucchero di canna
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 40 gr di mandorle (che poi andranno tritate)
  • 1 uovo
  • 1 bicchieri di latte
  • 80 ml di olio di semi di girasole
  • la buccia grattugiata di un limone lavato e non trattato 

Procedimento

Io ho usato il mixer (ma voi potete anche usare le fruste): ho frullato l’olio, lo zucchero, le mandorle tritate, l’uovo, un goccio di latte e la buccia grattugiata del limone.

13236230_10209614763068798_1370496130_n

Quando il composto sarà bello omogeneo aggiungere (alternando) la farina setacciata e il latte. Se vedete che il composto risulta troppo denso, aggiungere un altro pò di latte.

13220034_10209614762148775_1625322621_n

Potete usare dei pirottini di carta, in silicone, degli stampi per tortini o per ciambelline. Io ho usato lo stampo per ciambelline, che ho unto con olio e una spolverizzata di farina.

Riempire i pirottini e cuocere a 180 gradi per circa 20-30 minuti (forno puo essere sia statico che ventilato).

13235862_10209614760868743_1108354062_n

Fate la prova stecchino. Una volta freddi, toglieteli dagli stampi e cospargeteli con lo zucchero a velo!

13228097_1468811609811756_92517515_n

Buon Appetito,

Cinzia

 

Torta al caffè e cioccolato…light!

IMG_3953

Avete voglia di cioccolato, ma non volete buttar via le ore spese in palestra?! Eccovi allora una ricetta a base di cioccolato amaro e caffè, senza olio e senza burro!

Velocissima da preparare e veramente buona! La ricetta me l’ha passata una mia amica, e mi ha detto che l’ha presa da internet (appena ritroverà il sito dove l’ha presa metterò la fonte!)

Ingredienti

13223599_10209559628050457_820536440_o

Prima di iniziare accendete il forno a 180 gradi. Preparate il caffè: io ho fatto una moka da uno.

Prendete un frullatore: mettete il latte, il TUORLO, il caffè, il miele e mischiate. Aggiungete poi la farina, il lievito e il cacao setacciati.

Montate a parte l’albume a neve ferma e aggiungeteli al composto dal basso verso l’alto.

Mettete il composto in una teglia foderata da carta forno. Infornare a 180 gradi per 15-20 minuti (fate la prova stecchino).

Cospargere con lo zucchero a velo!

IMG_3954

Buon Appetito,

Cinzia

 

 

Torta alle Nocciole Vegana ❤️


Buongiorno Amiche e Amici!

Avevo del latte di nocciole e non sapevo cosa fare…e ho pensato di fare una ricetta che mi ha dato la mia amica Michela.

È un’ottima torta soffice, delicata e buona! Senza uova e senza burro. Nella mia versione c’è il lievito per dolce, ma per farla totalmente vegana potete sostituire il lievito con un cucchiaino di bicarbonato e un cucchiaino di aceto di mele (se lo versate sopra farà reazione e diventerà un agente lievitante).

Ingredienti


Io ho usato il mixer ma potete farla anche con una ciotola e uno sbattitore. Prima di tutto dovete tritare le nocciole: fatele diventare una farina di nocciole!

Ora mettete le mixer/ciotola il latte di nocciola, l’olio e lo zucchero e mescolate. Ora aggiungete la “farina” di nocciole, e le due farine setacciate. Mescolate. Per ultimo aggiungere il lievito.


Scaldate il forno a 180 gradi. Ora imburrate una teglia oppure (come ho fatto io) ricoprite la con carta forno e versatevi il vostro impasto.


Cuocere per 25-30 minuti. Fate sempre la prova stecchino.


É già buonissima così, ma se volete darle un tocco in più ricoprite la con del cioccolato fondente.

Io ho sciolto a bagnomaria 100 gr di cioccolato extra fondente amaro e l’ho versato ancora caldo sulla torta. L’ho lasciato raffreddare per un’ora, finché il cioccolato non si sarà solidificato.

IMG_3916IMG_3918
Buon Appetito,

Cinzia

Strawberry fields … torta ricoperta di fragole!

ECCOMI TORNATA!!!

Dopo la pausa pasquale, eccomi qui con nuove ricette… tornata io, ma tornata anche la primavera…e quando arriva la bella stagione, tornano anche loro…le mie amata fragole! Così rosse, così belle, così buone…. allora ho pensato di fare la torta morbida alle fragole!

12980960_1432311266795124_1724198151_o

Ingredienti

per la base

  • 5 cucchiai di farina
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 2 uova intere
  • 80 gr di burro 
  • 1/3 di bustina di lievito per dolci

per guarnire

  • crema pasticciera q.b.
  • fragole q.b. (circa una vaschetta da 250 gr)
  • gelatina per dolci

 

Procedimento

In una terrina montare le uovo con lo zucchero, aggiungere la farina setacciata con il lievito e il burro fuso tiepido. Mettere il composto in una teglia rivestita di carta forno e infornare a 180 gradi per 40 minuti circa.

Intanto lavare le fragole, tagliarle a fettine (se volete aggiungere un pò di limone)

Una volta che il composto sarà raffreddato, coprire la parte superiore con la crema pasticciera. Stendervi poi sopra tutte le fettine di fragola (date libero sfogo alla fantasia….).

A parte preparare la gelatina (io uso quella per dolci della Paneangeli) seguendo le istruzioni riportate nella confezione. Ne basterà una bustina.

Una volta pronta la gelatina, versarla sopra alla nostra torta! (la frutta risulterà bella lucida!) Lasciare raffreddare e metterla in frigo per almeno un paio di ore!

Servire fredda!

ps. Naturalmente io l’ho fatta con le fragole, ma voi potete farla con la frutta che preferite. La gelatina non è fondamentale per la riuscita della ricetta, ma rende la torta più bella! 

Buon appetito,

Cinzia

Treccia dolce – Buona Pasqua

Per augurarvi una BUONA PASQUA vi lascio questa ricetta un pò lunghina da preparare, ma veramente deliziosa: la treccia dolce di Pasqua!

12874190_10209107000295046_536950126_o

12887265_10209106997574978_222570381_o

 

Ingredienti 5-6 focacce

  • 1 kg e 400 grammi di farina Manitoba o farina 00
  • 200 gr di burro
  • 400 gr di zucchero
  • 2 panetti di lievito di birra oppure 2 bustine di lievito secco di birra
  • 6 uova e 1 tuorlo (tenere l’albume per spennellare)
  • il succo di 1 arancia grande 
  • la buccia di 1 limone non trattato
  • liquore all’arancia o amaretto (2 cucchiai)
  • mandorle, zucchero in granella e uvetta o cioccolato q.b.
  • 1 bicchieri di latte 
  • 1 bicchiere di acqua

Procedimento

FASE 1

creare un lievitino con acqua,latte, lievito e 1 uovo (tolto dal totale) e un pò di zucchero

far lievitare per 2 ore

FASE 2

Aggiungere al lievitino TUTTI gli ingredienti: ora creare l’impasto che deve essere molto morbido, non appiccicoso, ma compatto. Dividete l’impasto in più terrine e aggiungete (a vostro piacere) uvetta o cioccolato o canditi. Lasciare lievitare tutta la notte.

12899396_10209106987774733_675968049_o

FASE 3

La mattina dopo sarà raddoppiato il volume del vostro impasto.

Dare la forma a treccia e mettere su teglie e carta forno. Spennellare la superficie con l’albume rimasto e decorare con mandorle e granella di zucchero. Lasciare lievitare per altre 4-5 ore.

FASE 4

Accendere il forno a 140 gradi (oppure il minimo del vostro forno) e lasciarlo scaldare per almeno un quarto d’ora.

12822940_10209106996614954_1987847964_o

A questo punto infornare per almeno 40 minuti. Naturalmente la cottura dipende dal vostro forno. Dopo 40 minuti controllate. Devono essere belle dorate (ma non molto scure). Ricordiamoci che è un dolce molto soffice (tipo Colomba).

Ora non rimane che mettere lo zucchero a velo e ,se volete, impacchettarle con …amore!

IMG_3845

Da tutto lo Staff di Una Romagnola in Cucina…. BUONA PASQUA!!!!

 

Nutellotti con ciliegie caramellate

Ieri per la festa del Papà mia figlia ha fatto i famosi Nutellotti… Leggeri? No! Magri? No… Buonissimi? Siiiii ^_^

Ma soprattutto facilissimi da fare: solo 3 ingredienti!

1

INGREDIENTI: 200 gr di Nutella – 150 gr di farina 00 – 1 uovo

Ora cominciamo…

In una terrina mettere la Nutella e l’uovo e con una forchetta amalgamare

3

Poi piano piano aggiungere anche la farina
4

Formare una palla, morbida ma compatta (sarà leggermente appiccicosa..bagnatevi un pò le mani)

Ora formate delle palline (con questo impasto ne verranno 13-14 circa) e mettetela su una teglia con carta forno

7

Usando il retro di un mestolo (oppure con un dito) create un buchino al centro del nutellotto

Infornate a 180 gradi per 10 minuti (massimo per 15 minuti, altrimenti si induriscono troppo)

10

A questo punto non manca che decorarli: allora solitamente si fa mettendo della nutella in una sac-à-poche e si creano dei ciuffetti di nutella nel buchino… ma noi abbiamo fatto una versione diversa (festiva)

Avevamo delle ciliegie candite e abbiamo deciso di decorarli con quelle: abbiamo semplicemente messo un pò di nutella nei buchi e vi abbiamo messo sopra la ciliegia candita..e il gioco è fatto!

IMG_3821

Buon appetito,

Cinzia

Seppie carciofi e piselli!

 

IMG_3729

Seppie con carciofi e piselli

E avevo voglia di mare, di pesce e di qualcosa di sfizioso! E allora ho pensato di fare un piatto che mia figlia adora: le seppioline con i piselli e ho pensato di aggiungere anche i carciofi…e il piatto è venuto squisito!

Ingredienti

  • seppioline congelate e lavate bene (o fresche) 500 gr circa*
  • carciofi (io ho usato quelli congelati tagliati a pezzetti) 150 gr*
  • pisellini congelati 150 gr*
  • olio evo, sale, pepe, curcuma, aglio, prezzemolo q.b.
  • concentrato di pomodoro 2 cucchiai 
  • 1 scalogno
  • vino bianco per sfumare

nb: * tutte le quantità sono indicative naturalmente (decidete voi, in base al vostro gusto, le proporzioni)

IMG_3725

ingredienti

Procedimento

In una pentola a pressione (oppure in una pentola normale, ma i tempi si raddoppieranno) mettere prezzemolo, aglio tritato, scalogno tritato e olio evo quanto basta e fate rosolare. Aggiungere poi carciofi, piselli (direttamente congelati) e le seppie (anch’esse congelate oppure fresche) mescolando. Poi sale, pepe, curcuma (quello che preferite), due cucchiai di concentrato di pomodoro. Sfumare poi con il vino bianco. Se usate la pentola a pressione mettere un bicchiere abbondante di acqua, chiudere la pentola e cuocere per 10 minuti. Poi una volta fredda, aprirla e continuare a cuocere finchè non sarà più acquoso.

Invece con la pentola normale, non aggiungere acqua (a meno che non sia necessario, allora aggiungerne una tazzina) e lasciare cuocere finchè non si è ritirato tutto il sughetto. 

Servire bello caldo!

Buon Appetito,

Cinzia

 

Strudel integrale che bontà!

12386685_1397413090284942_1225296628_n

Eccoci qui con uno strudel casalingo e rustico! Senza uova nè burro, facile da preparare e gustoso!

Grazie alla dolcissima Claudia per la ricetta!

Ingredienti:

12825524_10208966907592816_1223738749_n

Procedimento

FASE 1

lavare, sbucciare e tagliare a pezzettini piccoli le mele. Metterle in una terrina con un bel cucchiaio di zucchero di canna e il succo di un limone (o buccia). Se vi piace mettete anche un cucchiaino di zenzero e uno di cannella. Lasciare macerare.

FASE 2

preparazione dell’impasto: in una terrina mettere le farine, l’olio e il lievito. Cominciare ad impastare e aggiungere man mano l’acqua a filo. L’impasto ottenuto deve essere liscio, compatto ma morbido, non appiccicoso. Ora metterlo in frigo per una mezz’oretta circa.

FASE 3

in una terrina mettere il pane grattugiato, la cannella, e piano mettere il latte mescolando, l’olio, lo zucchero di canna e mescoliamo bene. Deve risultare un impasto da spalmare.

Fase 4

stendere sulla carta da forno con il matterello la base, dandogli una forma rettangolare e spessa un paio di millimetri. Ora stendere sulla base il nostro composto/ripieno (fase 3) su tutta la superficie . Ora cospargere con le mele (della fase 1) tutta la superficie, lasciando però liberi i bordi. Ora metterci le uvette (precedentemente ammollate con acqua e Amaretto o qualsiasi liquore vi piaccia). *

*se vi piacciono, per rendere il nostro strudel più croccante, metteteci anche dei gherigli di noce spezzettati!

12834954_1397412963618288_1803513411_n

Ora, aiutandoci con la carta da forno, arrotoliamo l’impasto a libro, dandogli la classica forma dello strudel. Chiudere bene i bordi. Spennellare con del latte e cospargere con dello zucchero di canna (o dei fiocchetti di burro). Ora incidere (facendo dei tagli con il coltello).

12804352_1397412986951619_45784699_n

Cuocere in forno già caldo a 170-180 gradi per circa 30 minuti (dipende dal forno).

Una volta cotto e raffreddato cospargere con zucchero a velo!

12834578_1397413040284947_1225191871_n

Buon appetito,

Cinzia