Risotto con Topinambur, Pecorino al pepe nero, noci e olio al tartufo 

  
Oggi vi propongo una mia ricetta molto gustosa e semplice da preparare. Il risotto con i TOPINAMBUR ; un tubero prezioso per la nostra salute, dal sapore simile al carciofo ricco di sali minerali ( ferro, potassio,silicio,fosforo,magnesio), Vitamina H  per la prevenzione della stanchezza fisica, dolori muscolari ed inappetenza ma soprattutto buono! 

  

INGREDIENTI per 4 persone

🌞 500 g. di TOPINAMBUR

🌞 400 g. di Riso ( per risotti) 

🌞 mezzo bicchiere di vino bianco

🌞 1 scalogno, sale, brodo vegetale q.b. e prezzemolo tritato fresco

🌞 50 g. di Pecorino al pepe nero ( tagliato a fettine sottili)

🌞 olio al tartufo bianco e olio alla CURCUMA

🌞 grana padano q.b. oppure  Parmigiano GRATTUGGIATO 

🌞 6/7 noci tritate e qualche noce per decorare il piatto 

– con un pelapatate sbucciate i topinambur e affettateli con una mandolina oppure con un coltello molto finemente poi metteteli  in una terrina con acqua e limone per non farli annerire. Tritate lo scalogno e rosolatelo in una casseruola con l’olio alla CURCUMA. Unite il riso,le noci tritate e  tostatelo per qualche istante, bagnatelo  con il vino e quindi fate evaporare il liquido.Aggiungete i topinambur,   e un paio di mestoli di brodo caldo, abbassate  la fiamma e portate a cottura il riso unendo del brodo caldo ogni volta che sarà necessario. Aggiungete il grana GRATTUGGIATO, il prezzemolo tritato e del brodo per mantenerlo cremoso, servite aggiungendo il Pecorino tagliato a scaglie sottili e dei gherigli di noci. Aggiungete un giro di olio al tartufo in ogni piatto per “ impreziosire “ il vostro risotto!

  

Buon Appetito 

️Cinzia

Se vi va… sono anche su Facebook http://www.facebook.com/unaromagnolaincucina 

su INSTAGRAM UNAROMAGNOLAINCUCINA


Plum cake con noci e  miele  (nettare degli Dei)🐝

  

Il nettare degli Dei lo consideravano i Greci  ( solo gli immortali potevano mangiarlo) e Pitagora lo raccomandava come alimento per una lunga vita, mentre noi lo usiamo perchè rende i dolci buonissimi : che cos’è? IL MIELE 🐝


  

INGREDIENTI

🐝.  200 g. di FARINA per dolci

🐣🐣.  2 UOVA intere

🐝.    120 g. di ZUCCHERO

🐝.    1 vasetto di yogurt

🐝.   100 g. di olio mono seme ( girasole, mais…)

🐝.  1 bustina di lievito per dolci

🐝.  7/8 noci

🐝 un pizzico di sale

  

Mettete in una planetaria oppure anche in una ciotola lo zucchero con le uova, aggiungete lo yogurt, il sale, l’olio e la farina setacciata  con il lievito. Quando il composto risulterà cremoso, aggiungete il miele e  parte delle noci sbriciolate, versate…..

  
….nello stampo, mettete le altre noci sbriciolate sopra e infornate a forno caldo per 30/35 minuti a 180 gradi.

  
Togliete ora il dolce dallo stampo, fatelo raffreddare e cospargetelo di zucchero a velo cose se …..

  
…… nevicasse!! ❄️❄️❄️❄️❄️

  
Buona giornata ❄️😃

️Cinzia 

9* Ricetta DELL’AVVENTO 💛 Cestini di polenta con noci, pere e gorgonzola 

  
Un antipasto molto originale e.. buono! Semplice e sicuramente d’effetto. Un antipasto per tutti i vostri amici, possono mangiarlo anche i  celiaci  e chi ha intolleranze alle farine di grano.

    
INGREDIENTI

💛. 250 di POLENTA ISTANTANEA ( 1 litro di acqua, leggete nelle istruzioni)

💛.  Una PERA piccola

💛.  4/5 cucchiai di parmigiano grattugiato

💛.  7/8 NOCI

💛.  100 g. di GORGONZOLA CREMOSO

💛.  Sale, olio evo e pepe (facoltativo) 

  
  Tagliate le pere con la buccia ben lavata a pezzettini piccoli, schiacciate bene il gorgonzola, ( se occorre potete mettere 1 cucchiaio di panna da cucina )

  

  3/4 noci tritate e un pizzico di sale. ( ripieno da mettere nei cestini di polenta)

  

  Dopo aver preparato la polenta, mettetela dentro un pirottin0, riempitelo a metà (io ho usato uno stampo dei muffin in silicone ma potete usare anche quelli mono dose in alluminio). Poi prendete un pirottino in acciaio piú piccolo, ungetelo alla base ( nella parte che affonderete nella polenta)con olio evo (abbondate con l’olio) e..

  

  

schiacciate, formando un “incavo” che servirá a contenere il ripieno di gorgonzola,pere e noci. 

  

  Ho messo un gheriglio di noce sopra e spolverizzato con del parmigiano grattugiato. Prima di servirli, li metto 5/8 minuti in forno caldo  a 180  gradi e  poi qualche minuto con il grill.

  

  

Servite come antipasto oppure come contorno. 💛

 Buon Appetito 🎄

  

️Cinzia ❤️❤️

 

 

Banana bread 🍌

Molto spesso preparo delle ricette quando ho in casa dei ” cibi ” che non riuscirei ad usare nel giro di qualche giorno,  ieri avevo troppe banane che non avrei utilizzato subito ed ho preparato questo dolce molto gustoso! ( provare per credere!! 😉😉😉😉 ) 

 Gli INGREDIENTI sono ;

  

Imburrate una tortiera ( io una di alluminio grande cm.38 ) e infarinatela togliendo la farina in eccesso.

Schiacciate le 🍌🍌🍌 banane, aggiungete lo zucchero con le 🐣🐣 uova giá sbattute, l’olio,  lo yogurt greco, la farina, la buccia grattugiata del limone, la cannella, la vaniglia, il sale  e i gherigli delle noci. 

 Versate il composto nella tortiera precedentemente imburrata e infarinata e spolverata abbondantemente con il cioccolato grattugiato 🍫.

  Infornate a 180 g. per 40/45 minuti a forno statico.

  
  Capovolgete il dolce cotto e guarnitelo a vostro gusto! 🍫🍌( zucchero a velo, banane, gocce di cioccolato, noci ecc….)
   
Buon Appetito

Cinzia 😄

Granola homemade

13460993_10209874000189564_999595319_o

La Granula (in italiano Granola) è stato il primo cereale preconfezionato per la colazione. Inventata nel 1863 da  James Caleb Jackson. (fonte web)

Forse non tutti la conoscono, ma la Granola è un mix di cereali (come avena e riso o farro soffiati), frutta secca (nocciole, noci, mandorle,…) e essiccata (albicocche, mele, banane,…). Questo mix è ottimo accompagnato allo yogurt (o latte) – e frutta fresca – consumato sia a colazione per la giusta carica mattutina, sia per uno snack buono e sano a merenda.

La particolarità della Granola fatta in casa è che potete comporla come preferite, usando i cereali o frutta secca che più vi piacciono. E’ buonissima, sana, energetica e sfiziosa! Si conserva in un vaso di vetro con chiusura ermetica per qualche settimana, ed è anche ideale da regalare (in una bella mason jar decorata) oppure potete portarvene un po’ in un piccolo tupper per merenda, pranzi fuori, al mare o per i vostri picnic!

Eccovi gli ingredienti : le dosi sono per 1 vaso da 1 kg (ricordo che potete sostituire tutti gli ingredienti, tranne l’avena, perché è l’ingrediente fondamentale). Tutti i prodotti usati da me, li trovate in qualsiasi supermercato o discount!

Ingredienti

parte asciutta:

  • 150 gr di fiocchi d’avena 
  • 2 cucchiai di cocco disidratato (o cocco rapè o farina di cocco)
  • 30 gr di riso o orzo o farro soffiato (potete fare anche un mix di tutti e tre)*
  • 1 cucchiaio di semi di chia
  • 1 cucchiaio di semi di lino
  • 100-120 gr di frutta secca (mix di noci, nocciole, anacardi, mandorle,…)*
  • 1-2 cucchiai di uvetta sultanina (secca)
  • 1-2 cucchiai di mirtilli rossi essiccati 
  • 1 cucchiaio di bacche di Goji (facoltativo)
  • 1-2 cucchiai di gocce di cioccolato (o cioccolato tagliato a pezzetti) *

*io ho usato l’orzo soffiato; per la frutta secca ho usato un mix già pronto; il cioccolato è assolutamente facoltativo

per lo sciroppo:

  • 40-50 gr di zucchero di canna 
  • 50 gr di sciroppo d’acero (oppure miele)*
  • 15-20 gr di olio extra vergine di oliva
  • un goccino d’acqua
  • 1 bustina di vanillina (oppure vaniglia in polvere)

*consiglio di usare il miele, perché lo sciroppo d’acero dona alla granola un sapore un po’ aspro

Procedimento

In una terrina mettere tutti gli ingredienti per la parte secca e mischiarli bene con un cucchiaio. Tutto tranne l’uvetta, i mirtilli e il cioccolato che verranno aggiunti alla fine!

13493626_10209873999829555_586961890_o

In un pentolino preparare lo sciroppo: prima far sciogliere il miele e la vanillina nello sciroppo d’acero (o miele), quando sarà diventato quasi un caramello, aggiungere un goccino d’acqua e l’olio evo. Ottenuto lo sciroppo, aggiungetelo al composto secco che abbiamo precedentemente preparato. Amalgamate bene il tutto: il composto risulterà bagnato e appiccicoso.

Foderate una teglia con della carta forno e stendetevi il composto, appiattendolo con un mestolo. Infornate in forno già caldo a 150-170 gradi (dipende dal forno) statico, per circa una ventina di minuti (IMPORTANTE: ricordatevi di mescolare e rigirare il composto ogni 5-10 minuti per evitare che si bruci!!!)

13461187_10209873999029535_726809674_o

Sarà pronta quando si sarà dorata (e tostata). Quando tirate fuori la teglia dal forno, aggiungetevi l’uvetta e i mirtilli e mescolate. A questo punto lasciate raffreddare bene. Quando la vostra Granola sarà bella fredda, aggiungete anche le gocce di cioccolato o il cioccolato tagliato a pezzetti.

13446133_10209873998549523_1642860120_o

Ora mescolate bene il tutto e conservatela in un barattolo di vetro con chiusura ermetica.

13450040_10209863112197371_8612032902111553954_n

La vostra Granola si conserverà in luogo fresco e asciutto per almeno due settimane (ma credetemi, la finirete prima!!!).

13467331_10209873998149513_594439120_o

13467722_10209873997469496_218216453_o

Amiche e Amici, se vi fa piacere vedere tutto il procedimento, potete seguirmi su YOUTUBE!

Ebbene si, Una Romagnola in cucina è sbarcata su Youtube! Potete trovare il mio primo video, proprio della Granola, a questo indirizzo

VIDEO – Una Romagnola in Cucina – GRANOLA

Vi aspetto,

Buon Appetito,

Cinzia

 

 

 

Torta di mele

 

La classica torta della merenda, dal profumo dolce e accogliente : chi non ama la torta alle mele? E, in più, se riusciamo a farla anche senza burro non è meglio?

Sana, buona, genuina, ottima come merenda per i bambini (e non solo!) o come torta della domenica per tutti gli amanti delle mele!!!

Eccovi la ricetta:

  • 200 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 1 bustina di lievito
  • 2 uova
  • latte q.b.
  • scorza di limone
  • 4-5 mele
  • ps.cannella e zenzero a piacere

Lavare, sbucciare e tagliare a fette le mele. Mettetele in una verrina con del succo di limone (perchè non anneriscano) e un cucchiaio di zucchero di canna (facoltativo). Se volete, e vi piace, anche un pò di cannella.

In una terrina sbattere bene le uova con lo zucchero fino a che non diventano chiare e montate. Aggiungere a poco a poco la farina setacciata insieme al lievito e la scorza di un limone (lavato e non trattato), aggiungendo inoltre il latte per mantenere morbida la pasta. Ungete una tortiera (o ricopritela di carta da forno) e setacciarvi un pò di farina e versate l’impasto. A questo aggiungete le mele, pressandole un pò nell’impasto e cospargetele di zucchero e (facoltativo) aggiungete qualche fiocchetto di burro.

Cuocere in forno già caldo a 180 gradi (statico o ventilato dipende dal vostro forno, per esempio io lo uso ventilato) per 30 minuti circa (ma ricordatevi di fare la prova con uno stecchino).

L’idea in più:

  • Se volete rendere più gustosa la vostra torta di mele potete aggiungere nell’impasto anche qualche gheriglio di noce spezzettato oppure dell’uvetta o della cannella.
  • Se il dolce non è per i bambini, potete anche aggiungere del rum all’acqua dove lascerete le mele macerare, invece del limone.

Buon appetito!

Cinzia