Nastrini Romagnoli di Carnevale ๐ŸŽ‰๐ŸŽ‰๐ŸŽ‰

  

๐ŸŽ‰ …. oggi si frigge!!  GIOVEDรŒ GRASSO!!!! ๐ŸŽ‰๐ŸŽ‰๐ŸŽ‰๐ŸŽ‰๐ŸŽ‰๐ŸŽ‰๐ŸŽ‰Non potevo non fare le tagliatelle di Carnevale romagnole! Le uniche, le vere e le inimitabili! ๐Ÿ˜‰๐Ÿ˜‰๐Ÿ˜‰ Bando alle ciance, si inizia…e se non sapete “tirare” la sfoglia? non le mangerete mai ๐Ÿ˜›๐Ÿ˜›๐Ÿ˜›๐Ÿ˜œ๐Ÿ˜œ๐Ÿ˜œ Ahahahahah, scherzi a parte, sono molto semplici da preparare e molto veloci. Oggi ho la cucina invasa dal profumo di limone! Che meraviglia!! ๐ŸŽถ๐ŸŽถ๐ŸŽถ Romagna mia….๐ŸŽค๐ŸŽค๐ŸŽค romagna in fiore….๐ŸŽถ le tagliatelle fritte, ๐ŸŽถ๐ŸŽค andiamo a fare…..๐ŸŽถ๐ŸŽถ

  

INGREDIENTI

๐ŸŽ‰. 3 UOVA INTERE

๐ŸŽ‰. 300 g. di FARINA OO

๐Ÿ’š. 3/4 LIMONI con la buccia spessa – bio

๐Ÿ’š. ZUCCHERO SEMOLATO 6/7 CUCCHIAI 

๐Ÿ’š. Zucchero a velo q.b.

๐Ÿ’›. OLIO per friggere mono seme (arachide,mais)

  

Dopo aver fatto la sfoglia, grattugiateci sopra  la scorza del limone, ( solo il giallo e su tutta la superficie )poi distribuite lo zucchero.

  

Arrotolate la sfoglia e tagliate i nastrini, circa 1 cm. Nel frattempo scaldate l’olio in una padella larga e quando l’olio รฉ arrivato a giusta temperatura, circa 180/200 gradi, mettete ad una ad una le frittelle.

  

Se vi piacciono piรน strette, friggetele molto vicine le une con le altre. La particolaritร  di questi dolcetti e che rimangono croccanti, lo zucchero si caramella con il limone e per tutta la casa si sente un profumo molto buono di caramello!! Un profumo di limone che annulla l’odore del fritto.

  

 Mettete lo zucchero a velo come se..piovesse!!!

   B U ๐ŸŽ‰ N     C A R N E V A L E        e       B UON GIOVEDร GRASSO๐Ÿ’ƒ๐Ÿ‘ฏ๐Ÿ™‡๐Ÿ™…๐Ÿ‘ฐ๐Ÿ‘ผ๐Ÿ‘ธ๐Ÿ‘บ๐Ÿ‘น๐Ÿ‘ฝ๐Ÿ˜ผ

๏ธCinzia 

Fiori fritti di ” zucchina “

Questo รฉ un piatto tipicamente estivo. In Romagna, ma anche in altre regioni italiane, nei mesi estivi si preparano le croccanti frittelle con i fiori delle zucchine ed io approfitto della generositรก del vicino di casa di mia sorella  per preparare  un croccante piatto di fiori fritti! ๐Ÿ˜ƒ. 

 
  
INGREDIENTI :

๐Ÿ’›  20/25   Fiori di zucchina

๐Ÿ’š  Birra  oppure acqua frizzante FREDDISSIME ( frigorifero)

๐Ÿ’š  3. Uova intere

๐Ÿ’š  Farina q.b.

๐Ÿ’š  Latte q.b.  (Facoltativo)

๐Ÿ’š  sale e pepe

โค๏ธ  Olio per friggere ( olio di girasole )

 Un pizzico di bicarbonato (facoltativo) 

PROCEDIMENTO :

Dopo aver aperto e privato dei pistilli,dei gambi e altre parti verde i fiori di zucca, lavateli delicatamente ed adagiateli aperti sopra  a della carta scottex  ( oppure ad un canovaccio ) per asciugarli.  Nel frattempo preparate la pastella in questo modo ; 

In una terrina capiente mettete le uova, mezzo bicchiere di birra freddissima ( aggiungerete altra birra se necessario ), qualche cucchiaio di farina setacciata ed incominciate a mescolare fino ad ottenere un composto cremoso ma non troppo liquido. Salate e pepate e aggiungete gradualmente altra birra e farina fino alla consistenza di una crema morbida e liscia. (Io aggiungo anche un pizzico di bicarbonato ). 

  In una padella larga mettete un litro di olio, le nostre “frittelle” devono rimanere aperte e “sospese”  sull’olio! 

Ora prendete il “fiore” asciutto e aperto  con il pollice  e l’indice e passatelo prima da una parte e poi dall’altra nella pastella, ( uno alla volta) e mettetelo nell’olio caldo, prima da una parte e poi dall’altra per terminare la cottura. 

 
Dopo aver fritto tutti i fiori, se vi rimane la pastella, potete friggere anche i gambi… 

   
Buon Appetito๐Ÿ˜‹๐Ÿ˜‹๐Ÿ˜‹

Cinzia

Straccetti di pollo con profumo di friarielli!!

IMG_5390

Con solo due fettine di pollo e qualche piccolo peperone, potete preparare un veloce e saporito pranzo (a mia figlia piacciono anche freddi e a me anche il giorno dopo, magari passati in un seghetto di solo pomodoro).

Ingredienti:

  • 2 fettine di pollo
  • 2/3 peperoni piccoli ย (friarielli)oppure uno medio
  • 1 uovo intero
  • 1 o 2 cucchiai di farina
  • Pane grattugiato q.b.
  • 1 cucchiaino di curcuma (facoltativo)
  • 1cucchiaio di semi di sesamo (facoltativo)
  • Olio evo,sale e pepe q.b.

Ps: usoย spesso la curcuma per i suoi benefici ย “magici” ย ๐Ÿ˜‰

IMG_5375

Procedimento:

Dopo aver lavato ed asciugato i peperoni (e la carne) li taglio grossolanamente (circa 3 centimetri). Batto la carne con il batticarne (metteteci sopra della pellicola per non sfaldarla troppo), li infarino e li passo nell’uovo sbattuto (dove ho aggiunto la curcuma), il sale e il pepe. Li immergo completamente, poi li passo uno ad uno nel pane grattugiato e semi di sesamo imparandoli bene da entrambe le parti. I peperoncini li passo solo nel l’uovo velocemente.

IMG_5377

IMG_5378

Ora uso una padella antiaderente con olio evo per cuocere la carne e i peperoni: metto qualche “straccetto” di carne e uno o due pezzi di peperone per volta. Una volta cotta la carne, la passo a scolare bene in uno scolapasta di acciaio e poi nella carta assorbente per togliere tutto l’olio in eccesso (se vedete che l’olio diminuisce, aggiungetene durante la cottura prima di mettere altra carne impanata).

IMG_5383

IMG_5380

IMG_5382IMG_5384

 

Non mi resta che ….anzi non vi resta che gustarle!

Buon appetito

Cinzia