Bouquet di tramezzini a forma di Margherita 🌼 e di calla  🌾 per la festa della mamma!

  
Domani é la festa di tutte le mamme ❤️ ed ho preparato un bellissimo bouquet di…”fiori” 😉! Margherite e calle, con il pane per tramezzini, semplice, veloce e molto bello, ho inoltre decorato i contenitori ad l’uncinetto con un bellissimo motivo a “stella alpina” sempre per rimanere in tema floreale 😍😍.



  

Ingredienti

🌼 pane per tramezzini ( la quantità la decidete voi)

🌼 pomodorini, maionese, CURCUMA, pepe rosa, paprica dolce

🌾 una carota, formaggio spalmabile, sottilette oppure mozzarella a sottilette, crema di tonno oppure di salmone, erba cipollina e crema di formaggio tipo philadelphia

formina a forma di fiore ( Margherita) e a forma di cuore (calla)

ritagliare il pane per tramezzini a forma di fiore a coppie per le margherite, spalmare la crema di tonno e stenderla sulla Margherita, ritagliare la sottilette con lo stesso stampino e metterla sopra poi nell’altra ritagliate con uno stampino piccolo rotondo l’interno. Mettete in una ciotola la maionese con la CURCUMA è il pepe rosa, amalgamate il tutto è con un cucchiaino mettetene sopra la sottilette tagliata a fiore prima di chiuderla con la parte ritagliata.

– prendete un bastoncino di legno, infilateci mezzo pomodorino e poi il “fiore ” appena formato. ( io ho chiuso ancora con il ritaglio del fiore e ho stesso dell’altra maionese)

 ritagliate tanti cuori per quante calle volete fare, tagliate a fiammifero la carota per formare il pistillo centrale poi stendete la crema di formaggio sul cuore, mettete della paprika dolce e il pezzetto di carota, appoggiate nel mezzo il bastoncino con l’erba cipollina poi arrotolate  ( partendo dallo smerlo del cuore)formando la calla. 

ora potete appoggiarli in un piatto oppure in un vasetto con dentro …dei legumi, riso, pasta ecc… , in tal modo i nostri fiori…non cadono! 😉

  

Auguri a tutte le mamme!

😍 ️Cinzia


Se vi va…sono anche su http://www.facebook.com/unaromagnolaincucina


Insalata di farro “tiepida” al sapore di mare con crema di peperoni e CURCUMA fresca 🐚

  
Una ricetta inventata questa mattina con quello che avevo in… freezer! 😋😜😜😜

  

Semplice e veloce 😍  da preparare. L’ anno scorso, hanno aperto non molto lontano da casa, un negozio di ottimi surgelati di pesce, si chiama Sapore di Mare e mi rifornisco di ogni tipo di pesce quando non ho la possibilità di averlo fresco. Li conservo in sacchettini da freezer e all’occorrenza mi… servo. 😉

  

per questo piatto ho preso ; qualche  canestrino, dei gamberetti, un cannello  3/4 cozze, 3/4 vongole, un pugno di calamari e due MAZZANCOLLE! 

  
Inoltre ho aggiunto anche quello che….avevo in frigorifero! 😃😃 una tazza di crema di peperoni ( della ricetta precedente 😜😜), CURCUMA fresca, datterini e il farro precotto ( solo 10 minuti di cottura).

  

Con questi ingredienti possono mangiare due persone come primo piatto, altrimenti come piatto unico, solo una persona 😍.

  
– pulite e lavate il pesce. Eliminate ai gamberi il filo  nero e il guscio.

  

– in una padella mettete uno spicchio di aglio e lo scalogno tagliato a rondelle con del brodo vegetale oppure di pesce.

  
– fate cuocere in abbondante acqua il farro mentre preparate il sughetto di pesce

  
– aggiungete la crema di peperoni con la CURCUMA e i grani di pepe nero, i calamari, il sale rosa e i canestrini con il cannello. Fate cuocere dolcemente qualche minuto poi, toglieteli ed aggiungete le cozze, le vongole e i gamberi con le MAZZANCOLLE.

  
– scolate il farro ed incominciate a comporre il piatto.

  
– potete stendere il farro in un piatto oppure ( come ho fatto io), aiutandovi con un coppapasta, formate 3/4 porzioni a cerchio, versate prima il sughetto per insaporire il farro e sopra mettete i pesci a vostro gusto, dando sfogo alla vostra creatività! 

  
Buon Appetito

   

   

️Cinzia 💙

Se vi va…sono su Facebook http://www.facebook.com/unaromagnolaincucina

Torte e tortini salati gluten free con cipolle, ️PEPERONI  e pomodori secchi

  
Adoro preparare piatti inventati da me, sperimentare e dare sfogo alla mia creatività… ieri pomeriggio, riordinando la dispensa mi è passata tra le mani la farina senza glutine e senza lattosio come riporta l’etichetta e…🚨 mi si è accesa una lampadina Ahahah, debbo dire che il risultato é stato soddisfacente ed é piaciuta a tutta la famiglia!! 👍

  
Ho farcito la torta e i tortini con la cipolla e i pomodori secchi, ma voi potete scegliere a vostro gusto,  con melanzane, zucchine, pomodori oppure con salumi o formaggi, la fantasia in cucina non ha confini! 😉

  
INGREDIENTI per una tortiera da 26 cm., n.6 MUFFIN e 6/8 ravioli

🌄 400 g. di farina senza glutine ( 0ppure farina O )

🌇 1 bustina di lievito secco di birra ( 1 cucchiaino di zucchero)

🌅. 8 cucchiai di olio evo

🌄  acqua q.b. e sale

🏡 paprika dolce, parmigiano o grana GRATTUGGIATA, pepe rosa

 

 

– mettete in una tazza il lievito con un cucchiaino di zucchero ( o miele) e dell’acqua tiepida

– in una ciotola mettete la farina, l’olio evo e il lievito sciolto, ora aggiungete gradualmente l’acqua  e un cucchiaino di sale.

– formate un panetto morbido, aggiungete uno o due cucchiai di olio evo e copritelo con la pellicola per alimenti. Fate riposare per almeno un’ora.

  
INGREDIENTI per il ripieno

– 7/8 pomodori secchi ( già ammollati in acqua)

– 4 cipolle (3 gialle e 1 rossa)

– 10/12 pomodorini freschi

– 2 ️PEPERONI rossi ( quelli lunghi e piccantini)

– 1 patata 

– erbette a piacere ( origano, basilico ..), sale, pepe e olio evo

  

– in una padella larga, mettete i pomodorini con i peperoni e i pomodori secchi  tagliati a pezzettini, l’origano, il basilico, un cucchiaio di olio ed incominciate a cuocere dolcemente

– dopo 5/6 minuti, aggiungete le cipolle e del brodo vegetale continuando la cottura a fuoco dolce

– affettate la patata ed unitela con il sale, il pepe e se occorre ancora del brodo ( oppure acqua)

  
– cuocete per circa 15/20 minuti

  
– dividete l’impasto in tre panetti

– stendetene  una metá   in una teglia da forno 

  
– ricoprite la superficie con le verdure cotte,  lasciando il bordo libero  circa due centimetri

  
– ricoprite con l’altra metà della pasta e chiudete i bordi. Spennellate con olio evo prima di infornare a 180 gradi per 40 minuti a forno ventilato

  
– preparate 6 cestini e riempiteli con le verdure e decorate a piacere!

  
– se avete il forno grande come il mio, infornateli assieme alla torta ma toglieteli appena vedete che incominciano a dorarsi ( i cestini cuociono in meno tempo) (spennellateli con olio evo prima di infornare)

  
– siccome mi é rimasto dell’impasto, ho preparato anche dei ravioloni salati! Ungeteli leggermente con olio evo e mettete del parmigiano reggiano prima di infornarli! ( rigirateli in cottura)

  
  
– ho ricoperto la torta salata con parmigiano GRATTUGGIATO e tanta paprika dolce! 

  
Buon Appetito 💛

  
️Cinzia

  
Se vi va… sono anche su INSTAGRAM  UNAROMAGNOLAINCUCINA

    

Polpette al forno con batata rossa e zucchine, con cuore filante 💛

  
Dopo aver letto le 1000 virtù della batata rossa dolce, oggi pomeriggio, ho preparato questo piatto che in famiglia é piaciuto molto. Avevo ancora delle piccole zucchine, del grana e….. forse é meglio che metta le foto e scriva la ricetta, non ho pesato esattamente tutto ma mentre lo preparerete, sentirete la consistenza delle Polpettine e vi regolerete di conseguenza.

  
Per prima cosa, sbucciate e tagliate a pezzi una batata rossa, poi cuocetela a vapore per circa 15 minuti, deve diventare morbida. Passatela poi al passa patate e riducetela in purea.

  
– grattuggiate le zucchine poi mettetele in una ciotola con un cucchiaino di sale per eliminare l’acqua.

  
– strizzate bene le zucchine e mettetele in una ciotola con la Batata rossa, un uovo intero, 6 cucchiai di grana o parmigiano GRATTUGGIATO, il sale, il pepe e il pane GRATTUGGIATO.

   
 – amalgamate il tutto ed incominciate a formare le polpette. Se vedete che il composto rimane troppo morbido, aggiungete altro pane GRATTUGGIATO, regolatevi all’occorrenza.

  
– formate le polpette e al centro mettete del formaggio ( io ho messo dell’Asiago e del provolone dolce)

– chiudete bene per non far fuoriuscire il formaggio e passatele nell’uovo sbattuto, poi nel pane GRATTUGGIATO ( ho messo anche della farina di mais per impanature).

  
-se vi rimangono delle zucchine ( molto piccole come le mie) potete tagliarle a metà, metterci dentro del formaggio, impanarle e cuocerle al forno assieme alle polpette.

– aggiungete due cucchiai di olio evo sopra le polpette ed infornate a 190 gradi per 25/30 minuti, rigirandole due o tre volte.

  
– ho messo il forno ventilato e… 5 minuti prima di toglierle dal forno, mettete qualche cucchiaio di grana GRATTUGGIATO!

  
 Buon Appetito

️Cinzia

  
Se vi va….sono anche su INSTAGRAM mi trovate come unaromagnolaincucina


Batata rossa dolce al forno 

  
Un tubero dalle straordinarie proprietá!

Molti di voi probabilmente staranno pensando che nel titolo ci sia un errore di battitura e che in questo articolo si voglia parlare dei benefici della patata rossa. Non è così. Oggi voglio parlarvi proprio della batata rossa, un tubero decisamente inconsueto e particolare.

  

Originaria dell’America del Sud e arrivata nel vecchio continente grazie a Cristoforo Colombo, la batata contiene tantissime sostanze utili al nostro organismo come fibre, vitamine A e C (e in minore quantità B ed E), proteine, potassio, magnesio, ferro e calcio. La Ipomea batatas, questo il suo termine botanico, è inoltre ricca di flavonoidi e antociani e ha un grande potere antiossidante e anti-aging. Non è un caso infatti che alcune creme anti rughe contengano un estratto di questo tubero

  

L’associazione americana CSPI (Center of Science in the Public Interest) in una classifica sui vegetali più salutari ha messo la batata rossa al primo posto. Questo tubero ha ottenuto il punteggio più alto proprio grazie all’elevata concentrazione di sostanze benefiche per il nostro organismo, non solo al suo interno ma anche e soprattutto nella buccia.

  

Se vi state chiedendo come utilizzare una batata rossa in cucina, la risposta è semplice. In tutte quelle ricette in cui usereste le normali patate o la zucca, dato che il sapore di questo tubero è a metà strada tra questi due più noti e utilizzati alimenti. Potrete ad esempio cucinare un risotto di batata, oppure invitare i vostri amici per gustare insieme delle ottime ‘batate al forno’!

A differenza delle normali patate, però, la batata rossa può essere consumata anche cruda insieme alla sua buccia ben lavata (è ottima ad esempio nell’insalata).

  

Evitando la cottura, tra l’altro, si mantengono intatti tutti i valori nutritivi e le numerose proprietà di questo tubero. C’è da sottilineare poi che è soprattutto nella buccia che si trova una sostanza che sembra avere effetti benefici sulla riduzione del colesterolo e della glicemia: il Cajapo. Le statistiche dicono che nei paesi dove la batata viene consumata più frequentamente cruda (alcune regioni del Giappone) ci siano meno persone affette da malattie come diabete, ipertensione e anemia.(Fonte web)

  

INGREDIENTI  per 10 tortini

👑 700 g. di BATATA ROSSA ( potete fare anche 500 batata e 200 patata)

👑 200/250 di ricotta

👑 2. Uova Intere

👑 paprika piccante e noce moscata

👑 sale e erbe aromatizzate

👑 semi di zucca, bacche di Goji e pepe rosa

👑 burro e pane GRATTUGGIATO per imburrare i pirottini

👑 130 g. di PARMIGIANO GRATTUGGIATO ( anche grana)

  

– lavate e sbucciate con un pelapatata la batata e tagliatela a pezzetti

– salate l’acqua e fate bollire la batata fino a renderla morbida

– schiacciatela con uno schiaccia patata rendendola una purea

– aggiungete le uova, la ricotta, la paprika, la noce moscata, il sale e il parmigiano

  
– imburrate bene i pirottini aggiungendo anche del pane GRATTUGGIATO 

– versate il composto morbido ottenuto nei pirottini

– mettete sopra del pane GRATTUGGIATO e dei fiocchetti di burro

– infornate a forno preriscaldato a 180 gradi per 25/30 minuti

  
Lasciate raffreddare e poi…serviteli con erbe aromatiche oppure…

  
….. peperoni! 

Buon Appetito 💛

️Cinzia 

  

 Se vi va…. sono anche su INSTAGRAM 

Manioca in….punta di dita ( finger food)👋

  
Conoscete la Manioca? In Brasile una delle più importanti fonti di sostentamento, in quanto ricca di carboidrati, calcio e vitamine, é la radice carnosa di una pianta nota con il nome di  Manioca  ( o Manioca o Yuca…) o Topioca.

  

Va mangiata solo cotta ed ha molte proprietà benefiche: é antisettica e diuretica, adatta ai celiaci, facile da digerire, il potassio regola i fluidi corporei e la pressione sanguigna, la buona quantità di vitamina C conferisce  alla pianta proprietà antiossidanti, le sue foglie sono ricche di vitamina K, sostanza molto utile nella formazione della massa ossea e nel trattamento dell’Alzheimer. Inoltre la manioca contiene anche la vitamina B 17 (che come i semi dell’ albicocca, vengono utilizzati per la lotta contro i tumori) che è in grado di annientare le cellule tumorali preservando quelle sane.

  

Oggi preparo una ricetta brasiliana!! 🎉🎉

-tagliare la manioca a tronchetti di circa 5 cm

-sbucciarla prima tagliando la corteccia esterna

  

 – tagliatela a pezzetti, eliminate le parti legno e che sono all’interno e lavatela

– cuocetela in acqua salata finché sarà morbida ( anche nella pentola a pressione) 

– ora schiacciatela con una forchetta, nel frattempo prepariamo l’impasto

  – in un padellino, mettete 20/30 g. di burro e qualche cucchiaio di farina

– quando si sarà ben amalgamato, unite la manioca e il sale

– togliete dal fuoco e aggiungete 3/4 cucchiai di parmigiano 
-far riposare l’impasto ottenuto un’ora in frigorifero.

  
-tagliate 10 pezzi di formaggio tipo Brie ( io ho usato del provolone dolce)e formate delle palline di formaggio oppure dei quadrettini

-mettete del burro nel palmo di una mano e prendete un pezzo di impasto ( io ho fatto 10 palline)

-formate la prima pallina, schiacciate con un dito al centro, mettete il formaggio e formate la Polpettina, proseguite con tutto l’impasto.

– rimettete in frigorifero per un’ora o due le palline

  

– passate le Polpettine nel latte e poi le rotolate nel pane GRATTUGGIATO 

– friggetele in olio di mais o girasole fino a doratura

  
Buon Appetito….servite con una salsa bianca oppure il GUACAMOLE!

️Cinzia 💝

Se vi va… sono anche su.   http://www.facebook.com/unaromagnolaincucina

Se avete domande….sono qui 

Crostatine e farinata di verdure senza uova 

  

Crostatine integrali

INGREDIENTI per 6 crostatine 

200 g. di farina integrale bio

–  50 g. di olio evo

–  70 g. di acqua

12 g. di sale

Per il ripieno

 150 g. di ricotta

– 100 g. di grana o Parmigiano GRATTUGGIATO

– olio al peperoncino

– 100 g. di verdure

  INGREDIENTI per la farinata 

100 g. di FARINA di CECI

200 g. di ACQUA

1/2 cucchiaini di CURCUMA

Sale aromatizzato rosa

pepe rosa e olio evo

– 150 g. di VERDURE cotte

   

– mettete la farina di ceci in una ciotola ed aggiungete l’acqua poi coprite e lasciate in frigorifero 3/4 ore, nel frattempo preparate le verdure.

  

 Mettete in una padella le seguenti verdure : una cipolla, una zucchina, una patata, un peperone, una carota, un pomodoro, 7/8 pomodorini, affettati ( io ho usato una mandolina) e  piselli, salate, pepate e aggiungete un filo di olio evo. Fate cuocere per 30/35 minuti.

  
– nel frattempo che le verdure cuociono, preparate la base delle crostatine.

– mettete in una ciotola la farina, aggiungete l’olio, l’acqua ed il sale, impastate e formate una palla che lascerete riposare in frigorifero per un’ora.

  
 – stendete la pasta con il matterello ( io divido il panetto il 6 parti) e adagiatela sulla formina poi bucherellate la base.

– riempite con il parmigiano, la ricotta e se vi piace delle gocce di olio al peperoncino, poi mettete un cucchiaio o due di verdure.

  

– togliete la pasta dai bordi in eccedenza e ristendetela ritagliando le classiche strisce delle crostate.( io ho usato una rotella della pizza) 
– infornate a 180 gradi per 30/35 minuti. ( io ho messo del parmigiano e un filo di olio prima di infornare)

  
– togliamo ora la farina di ceci dal frigo, aggiungiamo la CURCUMA, il sale e 2/3 cucchiai di olio evo ed aggiungiamo le verdure.

– stendiamo nella teglia ricoperta da carta forno e inforniamo a 180 gradi per 20/25 minuti.

  
– fate raffreddare e tagliate a pezzi!! 

  
Buon Appetito 

  
️Cinzia 💚

Se ti va… sono anche su Instagram 

Insalata russa light light e…😋 buona buona!

  
Ho sempre adorato l’insalata russa, un antipasto oppure un contorno davvero goloso 😋 ma..troppo calorico 😢 sigh sigh.. ma oggi lo preparo con una “finta” maionese e…con tante verdure!

  
Prima prepariamo la maionese VEGANA, veloce, semplice e buona 😀. Cominciamo subito!

  
INGREDIENTI per la maionese

🌾. 1 TAZZA DI LATTE  di SOIA ( latte e non bevanda)

🌻. 2 TAZZE DI Olio di mais o girasole (mono seme) potete usare anche olio evo

🌞 sale rosa q.b.

🍀 1/2 cucchiaini di CURCUMA (serve per dare il colore)

🌝 1 tappino di aceto di mele

  

– in un bicchiere di plastica largo e alto, mettete il latte di soia, l’olio, il sale, la CURCUMA e l’aceto di mele ed emulsionate per qualche minuto ( ad intermittenza) con un mixer (vedi foto).

In pochi minuti la maionese é pronta! 😍

  
– lessate 3/4 carote e 3/4 patate poi tagliatele a cubetti. Cuocete una tazza di piselli surgelati con uno scalogno tagliato sottile. 

– in una terrina, mettete i sottaceti (carote, cipolline, cetriolini, sedanini ecc…) una piccola confezione di mais, dei capperi privati del sale, i piselli e i cubetti di patate e carote. Aggiungete la maionese ed amalgamate il tutto. Potete aggiungere dei pezzetti di formaggio light oppure delle ciliegie di mozzarella, come dico sempre… date sfogo alla vostra fantasia!🌝

    

  
– salate, pepate e se vi piace, potete aggiungere anche dei pomodorini.

  
Buon Appetito 💛

️Cinzia

  
Se vi va di vedere il procedimento della maionese, ho messo un mini video nella mia pagina Facebook  www.facebook.com/unaromagnolaincucina 

  

Se vi va di mettere un 👍 nel mio blog, vi ringrazio 😀

Fiori di pane al formaggio Inglese e Padano 

  
Ho sempre amato la crescia  e la torta al formaggio marchigiana, una delizia che si mangia la mattina di Pasqua  con l’uovo benedetto ( una tradizione romagnola/marchigiana quella dell’uovo benedetto,  si porta in Chiesa in un cestino con le uova decorate e si benedice con l’acqua Santa) e oggi preparo i panini con il grana Padano e il Cheddar, un formaggio Inglese a pasta dura che posso grattugiare. A me é piaciuto molto e anche ai miei famigliari. 😃

️Ringrazio Franca per avermi insegnato a dare questa forma al pane.  

 INGREDIENTI per circa 32 panini ( 30g. cad. )

🌹. 500 g. di FARINA così suddivisa :

Potete usare anche tutta farina Manitoba

        200 g. di farina 1

        100  g. di farina integrale 
        200 g. di farina Manitoba 

Potete mettere la farina che più vi piace, anche di semola o di farro/Kamut

🌹  250  ml.  di acqua tiepida

🌹. 5/6 cucchiai di olio evo ( 1 cucchiaio per spennellare)

🌹.  50 g. di Grana GRATTUGGIATA

🌹.  50 g. di Mature CHEDDAR Inglese

🌹. 1 cubetto di lievito di birra ( oppure 1 bustina di lievito secco)

🌹 1 cucchiaino di miele

🌹. 10 g. di sale

🌹 1 cucchiaino di ORIGANO

  

Per prima cosa ho messo le farine insieme poi ho sciolto il lievito in una tazza con dell’acqua tiepida e ho aggiunto il miele. In seguito ho aggiunto l’origano, l’olio, i formaggi grattuggiati e gradualmente l’acqua e per ultimo il sale.Ho impastato il tutto formando una palla morbida ed elastica.

  
Ora taglio 32 pezzi di pasta di circa 30g. cadauno ( li peso nella bilancia, alcuni sono 27 g. e altri 32/33 g. 😉, non devono essere perfetti!) e formo dei salamini che giro su se stessi e poi li  sforbicio con la punta delle forbici. Li lascio lievitare per circa un’ora e mezzo coperti con pellicola e li metto nel forno spento con la luce accesa.

  
Trascorso il tempo, li ho spennellati con olio evo e pepe rosa (facoltativo) e infornati a 190 gradi a forno caldo  e ventilato per circa 15 minuti. Potete mettere i semini di sesamo al posto del pepe.

  

 Sono molto croccanti e profumati, potete farcirli oppure mangiarli appena sfornati ma in ogni modo…..affrettatevi perché, finiscono subito! 😜😜😜

  Buon Appetito 🌹

  
 🌸 ️Cinzia

  
Potete seguirmi anche su INSTAGRAM oppure su

http://www.facebook.com/unaromagnolaincucina 💙💙💙💙💙

Alici scottate nell’aceto bianco e marinate con olio, origano e scalogno 🎣 

  
  

Con il termine “marinare” si intende una preparazione che serve ad insaporire, conservare e ammorbidire pesci ma anche carni. Anticamente veniva utilizzato il sistema della salamoia: da qui “acqua marina”, quindi “marinata”. Nel tempo però la tecnica è stata affinata avvalendosi dell’aceto di vino bianco, spesso accompagnato da succo di limone che “cuoce” leggermente le carni. Il sale invece non va aggiunto quasi mai alla marinatura poiché questo fa fuoriuscire i succhi dalle carni “cuocendole”, tuttavia se la marinata necessaria dovesse superare le 48 ore allora sarebbe opportuno aggiungerlo per allungare così il periodo di conservazione dell’alimento.(fonte web)

INGREDIENTI : 500 g. di Alici fresche, origano, olio evo, aceto balsamico e aceto bianco, sale, pepe e 1 scalogno ( potete mettere anche una cipolla)  
– Lavate le alici ed eliminate le interiora

– fatele bollire per 5 minuti in aceto bianco e acqua in parti uguali ( io metto un bicchiere di aceto e uno di acqua )

– scolatele e eliminate la lisca centrale ed eventuali spinette laterali

  
– adagiatele sopra della carta da cucina per asciugarle

 Prendete ciotola di vetro ( con coperchio perché la conserverete in frigorifero ) e alternate le alici con l’origano, lo scalogno ( cipolla) tagliato a fettine sottili, l’aceto ( anche di mele se vi piace) e l’olio evo.
  
– nell’ultimo strato, aggiungete l’ olio fino a coprire il tutto, deve rimanere coperto.

 L’olio delle alici vi avanzerà inevitabilmente anche quando le avrete terminate, ma non buttatelo: sarà perfetto per condire gli spaghetti! 😃

Conservate in frigorifero per 4/5 giorni (ben coperto di olio)

  

Potete servire questo gustoso piatto come antipasto oppure come piatto unico sopra un letto di verdure crude!

  

Potete anche farcire un panino oppure mangiarle sulla  bruschetta!

  

💙💙 Buon Appetito

  
🎣🎣🎣 ️Cinzia