Grigliata di pesce “gradleda ad pes “

Non potevo  non pubblicare la ricetta originale del pesce cucinato come fanno i marinai  e naturalmente la “SDORA” romagnola. (diciamo la casalinga romagnola)
 

 

  

Alici, sarde e spiedini sono la gioia di noi romagnoli della costa !!😍 Ognuno di noi ha in casa  ( anzi, fuori casa 😃) il tipico ” fornetto” per cucinare il pesce sulla carbonella!! Per anni nelle nostre zone, Rimini, Riccione, Cattolica ecc… In estate si fanno feste a base di pesce grigliato e Sangiovese, le famose RUSTIDE AD PES 😘😘😘

INGREDIENTI

🎣.  MEZZO CHILO di ALICI FRESCHE ( sono brillanti e leggermente storte )

🎣.  MEZZO CHILO di SARDE ( il pesce fresco é sodo )

🎣.  MEZZO CHILO di GAMBERI  senza testa (MAZZANCOLLE )

😀. PANE GRATTUGIATO Q.B.  ( 400 g. Circa)

😀. OLIO EXTRAVERGINE di OLIVA

😀. SALE, PEPE

  

Si incomincia a pulire il pesce togliendo  (tagliando anche con le forbici la testa )la testa e si scende per eliminare le interiora poi si lava bene eliminando le parti residue ( sangue ecc…) e si lascia scolare. ( noi lo teniamo nella parte bassa del frigorifero con un recipiente sotto lo scolapasta per qualche ora )

Come notate nella fotografia, il pesce fresco rimane leggermente arrotondato e non dritto, questo permette di riconoscere un pesce fresco.

   

 
Prepariamo la nostra “PANATURA” mettendo in una terrina il pane grattugiato (una volta conservavano il pane secco ) con olio, sale e pepe. Deve essere un impasto “umido” per  farlo aderire bene al pesce. ( con questo tipo di impasto si fanno TUTTE le qualitá di pesce )

   
 
Adesso si “INGRADELLA”  e pes! 🐟🐟🐟🐟

Sulla graticola pulita ma non lavata, ( siccome si usano SEMPRE le stesse per cuocere il pesce, vengono spazzolate molto bene per togliere tutti i residui ma non devono essere lavate)  mi mettono i pesci…testa coda….testa coda per tutta la graticola senza lasciare spazi tra un pesce e l’altro.

    
Questo sistema NON permetterá al fuoco di fuoriuscire e di cuocere il pesce in maniera uniforme. Naturalmente la carbonella dovrá anch’essa senza fiamma.

Quando il pesce é fresco e la PANATURA giusta…. Le graticole si staccheranno perfettamente ( dimenticavo…… Le graticole devono essere due per permettervi di girare il pesce!! 😃😃😃, prima da una parte, sollevate la G. per vedere se tutto il pesce é cotto e poi dall’altro lato! )

 
Con i gamberi fate degli spiedini e cuoceteli prima da una parte e poi dall’altra mantenendo sempre il fuoco senza fiamma. ( POTETE USARE ANCHE IL FORNO TRADIZIONALE )  
  
Li mettiamo nella piadina? 😉😉😉😉😉

Siiiiii 👏👏👏👏👏

Buon Appetito

Cinzia 😍

Annunci

Polpettine tris…gusto vegetariane

Della serie …  cosa  ci faccio con queste carote 😏😉!!!!

In casa mia non amano particolarmente il fritto, preferiscono  pietanze cucinate al forno e noi “romagnoli” non chiediamo altro dalla vita 😉😉😉.

  
Mentre la mia mente attraversava pensieri… culinari, la mia vicina di casa arriva con un vassoio di verdure fresche, appena raccolte, fagiolini  e zucchine. Allora decido di fare delle polpette con patate, carote e zucchine rigorosamente cotte nel forno. 😉😉

INGREDIENTI :

sinceramente non ho pesato nulla, ho messo ; 

– 3 PATATE medie lessate

– 5/6 carote lessate

– 3 ZUCCHINE grattugiate

– mix di semi (é una miscela di semi di zucca,bacche di Goji,noci.mandorle ecc..)

 – 1 UOVO INTERO

– pane grattugiato quanto basta

– sale,pepe

  

Procedimento 

Dopo aver lavato ed asciugato le zucchine, le ho grattugiate e strizzate bene aggiungendo del sale per aiutare l’eliminazione dell’acqua. Questa è la prima cosa che faccio perchè le lascio “macerare” in un piatto cospargendole con del sale. Nel frattempo riduco a purea le patate e carote dopo averle lessate. (Con il minipimer) 

Aggiungo il mix di semi e ora le zucchine ben strizzate, l’uovo e il pane grattugiato, amalgamo il tutto fino a renderlo compatto.

  
 Ora formo le polpette, le rotolo nel pane grattugiato e le metto in una teglia ricoperta con carta forno. Le spennello con olio extravergine di oliva e le inforno a 180 gradi.  
Trascorsi 10/15 minuti, le controllo, le giro aiutandomi con una pinza oppure una forchetta e aggiungo altro olio evo ( spruzzo l’olio con uno spray). Rimetto a cuocere per 10/15 minuti e controllo rimettendo ancora altro olio (la quantitá dell’olio é circa un cucchiaio).

Ora potete mettere del parmigiano o grana sopra le polpette e ancora un pochino di olio, e lasciate cuocere per altri 10/15 minuti.

Quando saranno belle dorate, sono pronte. Potete servirle!! 😀😀 

 
Nella foto noterete alcune polpette con del peperoncino piccante sopra…sono deliziose!! 😍😍, schiacciate al centro leggermente e inserite i peperoncini piccanti oppure potete metterci delle olive…senza nocciolo!😜

Gustoso appetito 😀

Cinzia

Cornetti salati di tonno e pesto 🐟🐟🐟

  
Con  la  pasta sfoglia, tonno,pesto e qualche patata farete un figurone con i vostri amici. Io ho fatto dei cornetti ma potete fare anche altre forme. Cestini, girelle, rose ecc….

Quando li preparo per i miei amici vanno a ruba😄😄😄

Con le quantitá che vi daró  dell’impasto, potete fare tranquillamente 24/30 cornetti ripieni. Io ho fatto 8 cornetti e un polpettone (che potete cuocere in forno oppure lessarlo ben chiuso in carta alluminio).

INGREDIENTI :

🐟 240 g. di TONNO (in scatola sott’olio, una scatoletta da 80g. e una da 160 g.)

🍟3/4 PATATE medie

🐓1 UOVO intero

🍞PANE grattugiato quanto basta (qualche cucchiaio 4/5, vi regolate)

🐄UN cucchiaio abbondante di RICOTTA

🐄4/5 cucchiai di PARMIGIANO o GRANA

🌱3 CUCCHIAINI DI PESTO (facoltativo, potete mettere il prezzemolo )

Sale, pepe  ( peperoncini piccanti sott’olio)facoltativo

☀️mix di semi (noci,sesamo,semi di arachide ecc….) facoltativo

😃Pasta sfoglia rotonda (8 cornetti in ogni rotolo)

  

PROCEDIMENTO :

Dopo aver lessato le patate, sbucciatele e schiacciatele rendendole una purea, aggiungete il tonno spezzettato e privato del suo olio (lasciatelo in uno scolino per 10 minuti) 

  

Poi aggiungete il pesto, il parmigiano,la ricotta, l’uovo sbattuto ( io tengo una piccola parte,circa un cucchiaino per spennellarlo sul cornetto) e infine il pane grattugiato (sentite la consistenza), sale e pepe. 

 
A questo punto stendete la pasta sfoglia rotonda e con l’aiuto di una rotella taglia pizza fate 8 triangoli (vedi foto). 

 
Mettete una parte del composto appena preparato (con un pezzetto di peperoncino) e formate il cornetto. 

 
Spennellate il cornetto con l’uovo e se volete metteteci sopra il mix di semi.

Infornate a forno caldo a 180 gradi per circa 40 minuti. 

   con il rimanente impasto ho fatto un piccolo polpettone. L’ho avvolto in carta di alluminio e cotto in forno.Inizialmente con i cornetti, poi ho terminato la cottura nel forno per un’altra mezz’ora.
  Fatelo raffreddare completamente e poi potete affettarlo😋😋  
Sono proprio buoni e invitanti 😍😍😍

Non mi resta che augurarvi ….buon appetito 😉

Cinzia

Paella di pesce … di città 🇪🇸

 

  🇪🇸  oggi  facciamo una paella di pesce ( surgelato )😉
Se avete amici a cena e volete stupirli con un piatto spagnolo delizioso, vi consiglio questa “paella”, buona,profumata e  invitante.Ho fatto anche un breve video su you-tube dove potete vedere tutti i passaggi.

INGREDIENTI :

 -350 g. di RISO PER PAELLA ( oppure un riso per risotti)

-1 CIPOLLA 

-2 SPICCHI DI AGLIO

-Un peperoncino piccante oppure paprika (io ho messo un cucchiaino di peperoncini sott’olio)

-2 POMODORI DA SUGO (rossi)

-mezzo bicchiere di VINO BIANCO

-preparate un tegamino con del brodo (se avete il granulare di pesce Dialbrod oppure anche un brodo vegetale)p

-1 peperone rosso e 1 peperone verde ( io ho messo una qualità piccola e lunga)

-1 TAZZA DI PISELLI SURGELATI

-2 BUSTINE DI ZAFFERANO E UN CUCCHIAINO DI CURCUMA

-SALE, PEPE E OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA

 🎣🎣🎣 PESCE SURGELATO 🎣🎣🎣

7 /8. CALAMARI

200 g. DI CODE DI GAMBERI

15 /16 VONGOLE GROSSE (si trovano nei discount a prezzo medio)

8/9 COZZE

UNA CONFEZIONE DI SUGO ALLO SCOGLIO CON BRODETTO ( quello che nei supermercati è il preparato per fare il risotto di pesce)

Prima di iniziare a fare la paella ,dovete preparare tutti gli ingredienti, puliti ed affettati. Mettete il pomodoro a sbollentare con una croce per togliere la buccia velocemente e poi tagliatelo a pezzetti. Preparate il brodo, i peperoni puliti e tagliati a pezzetti, la cipolla e il pesce pulito e privato di bucce (code di gamberi).

Se non avete la “paella”, ( la classica padella per fare la paella)potete usare una padella larga (molto larga). 

 

Mettete due cucchiai abbondanti di olio evo nella padella con l’aglio affettato ( anche intero ) rosolate leggermente e mettete i calamari puliti e tagliati a rondelle. Lasciate cuocere qualche minuto mescolando e poi aggiungete il mezzo bicchiere di vino bianco e aspettate che evapori.

Continuate mettendo il peperoncino e polpa di pomodoro, lasciate cuocere 5 minuti ed aggiungete i peperoni tagliati,  la cipolla a pezzetti e i piselli sempre mescolando e facendo cuocere bene le verdure( potete aggiungere ancora un giro di olio evo),lo zafferano (sciolto in un bicchiere con due cucchiai di brodo), la curcuma. Face cuocere qualche minuto sempre mescolando tutte le verdure.

Ora le vongole (ben lavate) i gamberetti e il fumetto di pesce (sugo di pesce scongelato in precedenza), pepe, girate sempre con un mestolo di legno per continuare a cuocere e adesso mettete il riso cospargendolo su tutta la padella (vedi video).

Girate per incorporarlo bene alle verdure e al pesce. A questo punto versiamo il brodo sopra il riso coprendolo bene, aiutiamoci sempre con il cucchiaio di legno delicatamente . Facciamolo cuocere circa 20 minuti senza girarlo. Se vediamo che assorbe troppo brodo, aggiungiamone altro.  Quando  è quasi cotto adagiamo sopra le cozze precedentemente cotte in un pendolino con acqua e olio.


Toglietelo  dal fuoco e prima di servirlo, lasciatelo coperto per circa 15 minuti.🇪🇸

Se volete vedere tutti i passaggi, CLICCATE QUI PER IL MIO VIDEO DELLA PAELLA

Buon Appetito 🇪🇸

Cinzia

Pane, amore e “fantasia”

Dovevo preparare del pane farcito e mi sono ritrovata a “sfornare” tutto il pomeriggio 😋Ahahah.

  
Stamattina verso le dieci ho preparato l’impasto con l’impastatrice. Per prima cosa ho fatto il lievitino (con il lievito, lo zucchero e una tazza di acqua tiepida )

INGREDIENTI per il pane

-500 g.  di farina Manitoba (oppure 250g. OO e 250g. O)

-270/300 ml. di acqua tiepida

-Un panetto di lievito di birra oppure una bustina di lievito secco

-Un cucchiaino di zucchero

-Un cucchiaino di sale 2/3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

-Un segreto (per rendere piú croccante e soffice l’impasto, mentre impastate, aggiungete una noce di burro)

  
Fatto il lievitino,mettere nell’impastatrice  tutti gli ingredienti ricordandovi che il sale va messo per ultimo.😉

Quando vedrete che l’impasto si stacca dal gancio, è pronto. Formate un panetto, io ne ho fatti due. Uno bianco e nell’altro ho messo i semi misti (girasole,bacche di Goji,semi di zucca….ecc…) faccio una croce con una forbice e copro con la pellicola per alimenti. Ora lascio riposare una o due ore.

In casa avevo già pronto: 

-sugo di pomodoro

-zucchine trifolate

-parmigiano grattugiato

-formaggio ( tipo Asiago oppure quello che avete in casa )

-una melanzana ( fritta 😊, ogni tanto ci vuole!!)

-patè di olive 

-peperoncini con olio

Ma anche altre verdure che avete in casa oppure capperi, olive ecc… 

    
 
Stendo l’impasto e ritaglio i dischetti (circa 10 cm di diametro) con una coppetta, faccio 4 tagli ( vedi foto )partendo dall’esterno e lasciando 3 centimetri al centro. Ora farcisco a piacere usando la fantasia e…il gusto personale (io adoro le melanzane). Ora chiudo uno ad uno i “petali” prendendo le due punte e le unisco schiacciando per “saldarle”. 

  Del primo impasto mi è rimasto un pezzetto di pasta e ho fatto questa piccola treccia.  
Con il secondo impasto ho fatto una ciambella ripiena. Ho steso con il matterello la pasta cercando di dare una forma rettangolare, ho messo uno strato di paté di olive, melanzane e zucchine trifolate. Prima di arrotolare ci metto  il parmigiano. Prendo uno stampo con il buco, metto la carta forno e il nostro “salamone ripieno” e con una forbice lo sforbicio per 4/5 centimetri(vedi foto) dall’alto. Inforno a 180/200 per 35/40 minuti.

Rimane morbido per qualche giorno, ma potete anche congelarlo.

Buon Appetito

Cinzia
 

Patate e cipolle al forno con Maionese Vegan

  
Avete voglia di patate al forno e non volete la solita maionese? Eccovi allora una ricetta facile facile e ….leggera leggera! 

Prendete 3/4 patate e due cipolle, lavate le patate, sbucciatele e tagliatele a spicchi ( io uso nicer-dicer , ma potete usare anche il taglia mela oppure il…fidato coltello )😉 

  
Conditele con olio, sale, pepe, paprika, origano (se vi piace dell’aglio). Mescolate bene e stendetele sopra la teglia del forno ricoperta da carta forno.

  
Ora cuocete in forno a 200 gradi per almeno mezz’ora ora, girando di tanto in tanto.

Saranno pronte quando vedete che saranno bello dorate.

  
Servitele belle calde, accompagnate se volete con la maionese! 

Se volete potete trovare la ricetta della MAIONESE VEGANA cliccando qui ➡️ Maionese VEGANA

  
Buon Appetito 😊

Cinzia 

  

Spaghetti alle “doppie” melanzane

Se avete degli ospiti e volete avvantaggiarvi nel preparare il primo piatto senza dover “spadellare” mentre loro sono in tavola, vi consiglio questi cestini di spaghetti e melanzane e …melanzane nel cestino!!!😀😀 


Ingredienti

🌝 una melanzana grossa

🌝100/150 g. di spaghetti medi

🌝un vasetto di pomodoro oppure pomodoro fresco

🌝2/3 spicchi di aglio, olio q.b.,pepe,capperi (io adopero quelli salati che poi lavo) basilico fresco e uno scalogno

🌝parmigiano grattugiato q.b.

🌝scamorza oppure mozzarella per pizza o qualsiasi formaggio che desiderate.

Facoltativi : pesto fresco di casa,origano,olive ecc….

  
🍆🍠Procedimento 

Per prima cosa affetto la melanzana  (me ne sono venute una decina di fette, ma 6 fette dello  spessore di due centimetri circa, ci serviranno intere, mentre le restanti andranno tagliate a cubetti per il sugo)  e le metto sotto sale. Le lascio qualche ora in una terrina bucata con un peso sopra per far scolare bene l’acqua amarognola.

Nel frattempo cuocio gli spaghetti al dente, li scolo e metto un cucchiaio di olio evo per non farli attaccare e li conservo in una terrina.

Ora preparo il sugo mettendo in una padella dell’olio con 2/3 spicchi di aglio e lo scalogno tritato e faccio rosolare, e successivamente aggiungo il pomodoro. Dopo un pó aggiungo le melanzane tagliate a cubetti (precedentemente preparate e strizzate) e lasciando cuocere per circa una mezz’oretta. Con ditelo a piacere (sale,pepe,peperoncino….). Qualche minuto prima della fine della cottura aggiungo un trito di basilico e capperi. 

   

 Dopo aver privato del sale e asciugate le melanzane, mettetele in una teglia da forno leggermente unte di olio  e fatele cuocere rigirandole per una ventina di minuti a 200 gradi finché non saranno quasi cotte.
Nel frattempo mettete del sugo privo di melanzane negli spaghetti. Ora prendete una pirofila per muffin, ungetela con olio evo e mettete gli spaghetti (vedi foto): verranno 6 cestini con gli spaghetti. Negli altri sei stampi metteremo la fetta di melanzana (che farà da cestino).

Dentro i 12 cestini (quelli di pasta e quelli di melanzane) alterniamo un cubetto di formaggio (quello che preferite, quindi mozzarella, scamorza, brie, asiago…), un pó di sugo con le melanzane, un pó di parmigiano. Adesso inforniamo a 200 gradi per circa mezz’ora (regolatevi in base al forno). 

Una volta cotti, serviamoli in coppia (un cestino di spaghetti e uno di melanzane) ancora caldi. 

  
Buon Appetito,

Cinzia 

 

Straccetti di pollo con profumo di friarielli!!

IMG_5390

Con solo due fettine di pollo e qualche piccolo peperone, potete preparare un veloce e saporito pranzo (a mia figlia piacciono anche freddi e a me anche il giorno dopo, magari passati in un seghetto di solo pomodoro).

Ingredienti:

  • 2 fettine di pollo
  • 2/3 peperoni piccoli  (friarielli)oppure uno medio
  • 1 uovo intero
  • 1 o 2 cucchiai di farina
  • Pane grattugiato q.b.
  • 1 cucchiaino di curcuma (facoltativo)
  • 1cucchiaio di semi di sesamo (facoltativo)
  • Olio evo,sale e pepe q.b.

Ps: uso spesso la curcuma per i suoi benefici  “magici”  😉

IMG_5375

Procedimento:

Dopo aver lavato ed asciugato i peperoni (e la carne) li taglio grossolanamente (circa 3 centimetri). Batto la carne con il batticarne (metteteci sopra della pellicola per non sfaldarla troppo), li infarino e li passo nell’uovo sbattuto (dove ho aggiunto la curcuma), il sale e il pepe. Li immergo completamente, poi li passo uno ad uno nel pane grattugiato e semi di sesamo imparandoli bene da entrambe le parti. I peperoncini li passo solo nel l’uovo velocemente.

IMG_5377

IMG_5378

Ora uso una padella antiaderente con olio evo per cuocere la carne e i peperoni: metto qualche “straccetto” di carne e uno o due pezzi di peperone per volta. Una volta cotta la carne, la passo a scolare bene in uno scolapasta di acciaio e poi nella carta assorbente per togliere tutto l’olio in eccesso (se vedete che l’olio diminuisce, aggiungetene durante la cottura prima di mettere altra carne impanata).

IMG_5383

IMG_5380

IMG_5382IMG_5384

 

Non mi resta che ….anzi non vi resta che gustarle!

Buon appetito

Cinzia

Portafogli di carne di Magalì

AA

Alcuni anni fa una mia dolcissima amica della Provenza mi regalò un simpaticissimo portafoglio “imbottito” di meraviglie provenzali ed io l’ho omaggiata dedicandole questi “portafogli” italiani homecucine ripieni con peperoni,formaggio e prosciutto cotto che lei adora!!!  Questi sono dedicati alla mia amica Magalì ^_^

INGREDIENTI 

13473960_1493696400656610_1527541423_n

  • 10/12 fettine di arista di maiale
  • 3 fettine di prosciutto cotto
  • 4/5  fettine sottili di Emmental
  • 4/5 peperoni piccoli lunghi (molto saporiti)
  • 2 bicchieri di vino bianco
  • 1 piatto di funghi misti (prataioli,finferli,chiodini,porcini) surgelati
  • olio extravergine di oliva, sale, pepe, aglio, prezzemolo e due/3 cucchiai di farina.

PROCEDIMENTO

Mettete in una padella grande (io adopero quella della paella) aglio e prezzemolo tritati e due teste d’aglio intere con un bel giro di olio evo, fate rosolare e mettete i funghi. Lasciate cuocere finché non saranno quasi cotti, formeranno la loro acqua che farete “ritirare”.

13453791_1493695883989995_1865090107_n

Nel frattempo disponete le fettine di carne sul tagliere e battetele bene (ricordandovi di metterci sopra la pellicola per non rovinare la carne). Su ogni fettina mettete mezza fetta (io faccio un quadrato) di Emmenthal, mezza fetta di prosciutto cotto e del peperone tagliato a striscioline, sale pepe. Ora io mi armo di ago da lana e filo da cucina e li “cucio” dopo averli ripiegati. (vedi foto) Potete anche mettere degli spiedini di ferro intorno al portafoglio oppure di legno.

13453899_1493695623990021_355927493_n

Infarinate i portafogli e metteteli a cuocere in una padella antiaderente con un pochino di olio, girateli da entrambi i lati fino a farli dorare. Ora aggiungete il vino bianco, lasciate evaporare la carne e prima di trasferirli nella padella con i funghi lasciateli raffreddare e togliete lo spago o lo spiedino messo in precedenza.

13434194_1493696393989944_471120104_n

Servitevi di una forbice facendo attenzione a non sfaldarli. Io ne ho cotti 4 alla volta per accelerare questa operazione.

13472230_1493695677323349_1337095053_n

Nelle mie foto noterete lo spago ma l’ho lasciato volutamente per rendere meglio questa procedura, comunque prima di servirli dovete presentarli senza spago e senza spiedini in quanto rimane molto difficile farlo con la carne calda e i funghi sopra.

Buon appetito

Cinzia

 

 

 

Involtini di Tacchino agli Aromi

13414671_1486691038023813_383395391_n

Alcuni anni fa…ihihih…avevo solo 16 anni  e andai ospite a Roma da una meravigliosa signora che faceva la cuoca. Un giorno mi preparò degli involtini di tacchino alle erbe che non avevo mai assaggiato. Ho voluto rivivere quel ricordo e quei sapori, rielaborando a modo mio, questo squisito piatto. Spero possa piacere anche a voi care amiche e amici.

INGREDIENTI

  • 5  fette di tacchino  ( larghe e sottili )
  • 2 fette di prosciutto cotto arrosto ( dovete  farne venire 5 metà )
  • 5 pezzi oppure scaglie di parmigiano o grana ( se vi piace anche pecorino )
  • 3 fette di provolone dolce ( dovete farne venire 5 metà ) 
  • olio evo q.b.
  • sale, pepe q.b. 2 spicchi aglio 
  • erbe aromatiche a piacere  – rosmarino – salvia – finocchio -maggiorana – timo -ecc… in foglie e non in polvere
  • mezzo bicchiere di vino bianco e mezzo di brodo oppure acqua

PER IL SUGO

  • 1 scalogno oppure cipolla e aglio
  • olio evo, sale e pepe q.b.
  • 2 mestoli di passata di pomodoro ( io ho usato i pomodori freschi)

PROCEDIMENTO

13405562_1486149488077968_196521241_o

Disponete le 5 fette di tacchino sul piano di lavoro e battetele bene ( consiglio: appoggiate un pezzetto di carta da forno sulla carne e poi con il batticarne procedete all’operazione  – questo serve per non rovinare la carne -)

Adesso alternate una foglia di salvia, mezza fetta di prosciutto cotto arrosto,mezza fetta di provolone dolce, un pezzetto di finocchio, (o le erbe che più preferite ), il pezzettino di grana, sale, pepe. (vedi foto)

Arrotolate le fette di tacchino così preparate e chiudetele con il filo da cucina.  Fate attenzione che siano ben chiuse ( magari ai bordi  ripiegateli e passateci il filo sopra ).

13396701_1486149214744662_1364255239_o

In un tegame, mettete 2 spicchi di aglio e un rametto di rosmarino, un  bel giro di olio evo e adagiatevi gli involtini. Lasciateli ben dorare da tutte le parti rigirandoli. Ora versateci il mezzo bicchiere di vino bianco e quando sarà evaporato mettete un po’ di brodo oppure  acqua calda con sale e pepe.Coprite e lasciate cuocere 15/20 minuti.

Nel frattempo preparate il sughetto, facendo rosolare in un tegame lo scalogno tagliato a fettine e l’olio evo,  mettete 2 mestoli di pomodoro, salate e lasciate cuocere 15/20minuti a fuoco lento (se occorre aggiungete dell’acqua calda per non farlo rapprendere troppo).

Dopo averli fatti raffreddare, prendete gli involtini cotti, privateli del filo da cucina aiutandovi con le forbici e tagliateli  a bocconcini. Se preferite potete anche lasciarli interi e servirli sopra ad un letto di sughetto di pomodoro fresco.

13393282_1486690998023817_1980152701_n

Buon appetito,

Cinzia