🍅 Cascioni romagnoli ripieni  

E dopo la piadina sfogliata, vi faccio conoscere i “ Cascioni “. Sono fatti con gli stessi ingredienti della piadina classica e poi vengono farciti con erbe cotte, formaggi (mozzarella, asiago, provolone ecc…) pomodori freschi o passata, prosciutto, salame  ecc….

Diciamo che il Cascione è la piadina di lusso!!! 😉

  
Ingredienti :

per la piadina -500 g. di FARINA OO ( potete usare anche la O )

                             -2OO g. di acqua e latte

                              -120 di STRUTTO più 4 cucchiai di OLIO EVO ( oppure anche solo olio o solo strutto)Nella ricetta 

                                originale, i nostri nonni mettevano 180 grammi di strutto.

                              -1O g. di sale

                               -bicarbonato (mezzo cucchiaino da caffè )

  

Dopo aver fatto la nostra piadina ( possibilmente rotonda 😛 ) mettiamo in una metà la mozzarella ( sono riuscita a trovarla già affettata) e il pomodoro condito con origano,sale e un filo di olio evo.Ora chiudetela (se si é asciugata molto e rimane secca, bagnate con dell’acqua tutta la circonferenza, questo vi permetterá di “sigillarla” meglio) con i rebbi della forchetta facendo pressione per unirla bene. Cercate anche di riuscire a prendere le due parti per non far fuoriuscire niente. A questo punto io ci passo anche con una rotellina da ravioli per tutto il bordo.(attenzione a non tagliare troppo!! 

  
Ora mettete il “testo” giá caldo  ( in Romagna si chiama così 😄) o una padella antiaderente e cuocetela prima da una parte e poi dall’altra, facendo attenzione nel girarla. Vi consiglio di muoverla  delicatamente mentre cucina. Una volta cotta da entrambi i lati, cuocete ache la parte dove non avete chiuso con la forchetta. Cercate di tenerla ” in piedi “.  

 
Servite il Cascione caldo !!! Se avete ospiti fate anche piadine vuote e servitele con salumi e formaggio, andranno a ruba!!! 😍😍😍

Non mi resta che augurarvi …buon appetito 😃

Cinzia

3 pensieri su “🍅 Cascioni romagnoli ripieni  

  1. wwayne ha detto:

    In Romagna ho passato le Estati migliori della mia vita. Ciò che apprezzo di più di quel territorio è la facilità con cui è possibile stringervi nuove amicizie. Vai in un albergo, e in pochi giorni conosci già tutto il personale e tutti i turisti; frequenti un bar, e nel giro di poco fai amicizia con il gestore, i camerieri e i clienti abituali; prenoti un ombrellone, e dopo qualche mattinata a prendere il sole hai già creato un minimo di rapporto con i proprietari del bagno, i baristi, i bagnini e metà dei bagnanti.
    In Romagna se stai in vacanza 10 giorni conosci 50 persone. E se sei fortunato di queste 50 conoscenze almeno 2 o 3 riesci a trasformarle in delle vere amicizie, che puoi riprendere l’ Estate dopo o, nei casi migliori, mantenere anche durante l’ anno.
    E il bello è che i romagnoli hanno quest’ atteggiamento aperto e amichevole nei tuoi confronti non per interesse, ma perché fa proprio parte della loro indole essere così socievoli nei confronti del prossimo.
    Dopo che sei stato in vacanza da loro, poi da qualsiasi altra parte ti trovi male, perché anche se vai in un posto cento volte più bello non troverai mai lo stesso calore umano, la stessa atmosfera che loro riescono a creare senza il minimo sforzo, semplicemente essendo se stessi.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...